Bonifica stazione Porta Vittoria

L'11 settembre 2006 in viale Umbria, sono iniziate le operazioni di bonifica per la messa in sicurezza dei 56 mila metri quadri di terreno dell’ex area della Stazione di Porta Vittoria. All’arrivo delle ruspe, che dalle 10 di questa mattina stanno eliminando sterpaglie e detriti, una trentina circa di abusivi, tra rumeni e nordafricani, hanno abbandonato la zona.

“L’operazione di messa in sicurezza dell’area – ha dichiarato il Vice Sindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – è uno degli impegni presi in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza, di cui fa parte anche il Sindaco Moratti, e testimonia la volontà del Comune di intervenire nel più breve tempo possibile con soluzioni mirate ed efficaci”.

“Per realizzare nuovi quartieri sulle aree degradate della città – ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli - il Comune ha deciso di procedere in tre fasi: prima lo sgombero delle aree, poi la messa in sicurezza e infine l’allestimento di cantieri “trasparenti” che mostrino ai cittadini come saranno trasformate le zone interessate dai progetti di riqualificazione. I cantieri non saranno più dunque luoghi nascosti alla vista dei cittadini, ma spazi aperti per comunicare il futuro della città ai suoi abitanti”.

Nel giro di un paio di giorni verrà ultimata la pulizia dell’area, a cui farà seguito la bonifica del terreno. Le fasi di bonifica vedranno anche la partecipazione del Genio Militare per l’eventuale presenza di ordigni. Sono in fase di attuazione altre misure di messa in sicurezza; una telecamera sonora e direzionale con un raggio d’azione di 200 metri per la videosorveglianza è già stata posizionata in prossimità della fermata dell’autobus dove è avvenuto lo stupro lo scorso agosto. Altre due telecamere sono in fase di installazione e a breve saranno operative.
Le recinzioni perimetrali danneggiate sono state sostituite da cesate provvisorie.

Inoltre, il consorzio di imprese private costruttrici, sta realizzando una delimitazione a vista (costituita da new jersey e rete metallica alta 3 metri) che permetterà a tutta l’area di essere protetta dalle intrusioni. Gli interventi di competenza dei privati sono già iniziati in via Cena/viale Umbria e entro fine mese partiranno anche sul lato di via Anfossi.

Il Comandante della polizia Municipale Emiliano Bezzon, presente al sopralluogo, ha dichiarato: “Sono 600 i vigili per turno che pattugliano la città di giorno e 180 di notte. A partire da domani il Vice Sindaco inizierà una serie di incontri con i vigili di quartiere nei comandi di zona per avere il polso della situazione”.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.