Psicogenealogia e tarocchi

PSICOGENEALOGIA E TAROCCHI  3° APPUNTAMENTO
SEMINARIO CON MORENO FAZARI
12-13 MAGGIO 2007
“La vita di ciascuno di noi è un romanzo. Siamo tutti prigionieri di un’invisibile ragnatela di cui siamo anche gli artefici. Se imparassimo a comprendere e a vedere queste ripetizioni e coincidenze, l’esistenza di ciascuno di noi diventerebbe più chiara, più sensibile a ciò che siamo e a ciò che dovremmo essere……………………. Siamo in fondo meno liberi di quanto crediamo……………….. Possiamo vivere la “nostra” vita e non quella dei nostri genitori o nonni………………………… cogliendo il proprio destino ed evitare i tranelli delle ripetizioni transgenerazionali inconsce……..” (Anne Anceline Schutzenberger – La sindrome degli antenati ).
L’Io individuale è un insieme di emozioni, relazioni, affetti che scaturiscono non solo dalla propria realtà familiare e sociale, ma anche dagli stimoli che cultura, religione, storia contribuiscono a crearne l’identità.
Troppo spesso, invece, la persona è considerata come un’entità isolata ei suoi problemi frutto dell’incapacità di relazionarsi con l’altro, nei rapporti affettivi e di lavoro.
La psicogenealogia insegna che ognuno di noi eredita, riceve un’impronta biologico-emozionale che molto spesso diviene una ragnatela che ci costringe ad essere ciò che desidera la famiglia e la società. Trappola che non comprendiamo, che non siamo coscienti di vivere e che produce nevrosi, insoddisfazioni, conflitti, depressioni e malattie fisiche.
Qui interviene l’atto terapeutico del Tarocco o dei Tarocchi che funge da elemento archetipo, mettendoci in comunicazione con l’inconscio. Il tarocco, attraverso il suo simbolismo ci insegna ad interpretare un linguaggio che possediamo ma che non riusciamo più a comprendere. Diviene una traccia che ci aiuta a ristabilire l’equilibrio, ad ascoltare nuove informazioni e ad illuminare il nostro sentiero senza più incorrere negli stessi errori, nelle stesse dinamiche dolorose. Il tarocco, con i suoi numerevoli significati, unisce il nostro inconscio all’inconscio collettivo riportando le nevrosi dell’individuo in relazione alle nevrosi di chi lo circonda o lo ha circondato. Diviene faro per guidare l’individuo fuori dai continui giri ossessivi di pensiero o di azione per condurlo verso la piena e reale comprensione del suo Sé.

Il seminario è aperto a tutti, non è necessaria la conoscenza dei Tarocchi e dei loro significati.
Partecipare è iniziare a percorrere un sentiero di conoscenza di simboli, archetipi, forme e colori; un percorso che funge da collegamento fra la ragione ed il cuore permettendo, in maniera semplice e diretta, di metterli in collegamento.

 
MORENO FAZARI
ha appreso le tecniche della lettura dei Tarocchi e di Psicogenealogia dal suo Maestro Alejandro Jodorowsky, per il quale è primo collaboratore ed assistente da oltre 15 anni, e ne ha sviluppato soprattutto gli aspetti collegati alla psicologia e alla psicogenealogia. Ha inoltre approfondito lo studio delle terapie energetiche e dello sviluppo personale. Attualmente vive e lavora a Parigi dove conduce regolarmente corsi e seminari.
 
ALEJANDRO JODOROWSKY
nato in Cile il 17 febbraio 1929- figlio di immigrati ucraini ebrei parte nel 1953 alla volta di Parigi. – Regista di cinema (El Topo, La Montagna Sacra, Santa Sangre / Sangue Santo) e di teatro, autore di pièce e pantomime, romanziere e poeta. – Da più di 40 anni studia i Tarocchi e li usa come strumento terapeutico. Maestro incontestato e pioniere della Psicogenealogia, Psicomagia e Teatro “Panico”.
 
CHIARA MANCINI
naturopata, terapeuta specializzata in tecniche bioenergetiche, esperta conoscitrice dei Tarocchi di cui ha sviluppato soprattutto gli aspetti legati al simbolismo e agli archetipi junghiani. Vive e lavora a Padova dove conduce corsi e seminari presso L’associazione Madre Terra.
 
Il seminario si terrà a Padova il 12 e 13 maggio 2007 Sala ex-Dazio Barriera Saracinesca - Riviera Paleocapa, 98 Padova
PROGRAMMA:
SABATO 12 MAGGIO 2007

ORE 15 iscrizioni

ORE 15,30 /19,30
-TAROCCHI:
I 22 arcani maggiori
Le 4 energie
Simbolismo dei colori
Strategie di tiro per interpretazione
DOMENICA 13 MAGGIO 2007

ORE 9,30 /12,30
- L'ALBERO PSICOGENEALOGICO:
Psicogeanolgia e psicoterapia familiare
-L’arte visuale che permette una lettura rapida dell’inconscio e che risponde a tutte le domande esistenziali.
-Iniziazione alla comprensione ed alla costruzione di un albero psicogenealogico.

ORE 12,30 / 14,00 Pausa
ORE 14,30 / 19,00

Esercizi pratici di lettura con approfondimento degli argomenti trattati con volontari estratti a sorte.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La quota di partecipazione per l’intero seminario (sab./dom.) è di 200,00 euro più 20,00 euro quota associativa.

Per ulteriori informazioni telefonare al numero : 3389161574

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.