Golosaria 2008

marchio golosariaIl 10, 11 e 12 novembre parte la tre giorni di degustazioni e dibattiti sul tema della gastronomia e dell'enologia e il lancio del marchio Denominazione Comunale: Golosaria 2008.
Grandi firme, shopping esclusivo e design d’autore non rappresenteranno più l’unico biglietto da visita del capoluogo lombardo nei prossimi anni.
Milano, la città in cui le tendenze diventano moda e le idee si trasformano in stile, si appresta a scoprire e divulgare una più moderna cultura alimentare fatta di tradizioni, qualità e sapori grazie a "Golosaria 2008", l’appuntamento interamente dedicato al gusto e alle eccellenze enogastronomiche che stanno conquistando i palati più raffinati del mondo.
Si tratta di una tre giorni di degustazioni e dibattiti per tutti gli appassionati della buona tavola, dal 10 al 12 novembre presso l’Hotel & Convention Center Melià di via Masaccio 19. Un'occasione per mettere in mostra le migliori proposte alimentari ed enologiche nazionali e lombarde grazie agli oltre 1000 prodotti scoperti e selezionati da Paolo Massobrio e Marco Gatti.
L’iniziativa, presentata questa mattina, ha visto il contributo determinante delle Regione Lombardia e del Comune di Milano oltre che della Provincia e della Camera di Commercio.
Golosaria 2008 si propone come momento di incontro e confronto tra i rappresentanti del settore produttivo e il grande pubblico, un’occasione importante per fare sistema tra istituzioni, privati e addetti ai lavori.
“Una manifestazione dedicata alla cultura del gusto – ha concluso Orsatti -, utile a sostenere le scelte compiute dell’Amministrazione comunale in vista della candidatura di Milano all’Expo 2015, che trova proprio nel tema dell’alimentazione sana, sicura e sufficiente il proprio asset portante.
La Denominazione Comunale - “Il 7 dicembre presenteremo i piatti tipici milanesi che avranno avuto la De.co, la Denominazione Comunale di tipicità enogastronomica del Comune di Milano - ha annunciato l’assessore alle Attività produttive Tiziana Maiolo alla presentazione di Golosaria 2008. - Ossobuco, cotoletta, michetta e tutti gli altri piatti tipici milanesi avranno il loro marchio distintivo. Milano capitale del food: questo è l’obiettivo. E’ la prima volta che Milano ha un Assessorato alle Attività produttive con delega all’Agricoltura e i progetti che stiamo realizzando sono destinati a segnare non solo moda e commercio - attività produttive di eccellenza ambrosiana -, ma anche l’enogastronomia milanese, conosciuta e copiata in tutto il mondo, ma ancora priva di un vero timbro di milanesità”.
“Per questo – ha aggiunto l’assessore Maiolo - abbiamo pensato di realizzare la De.co, un vero timbro di qualità e tradizione che distinguerà i prodotti e le produzioni milanesi in tutto il mondo. Vogliamo sfondare le barriere geografiche e aprire quelle della cultura e della tradizione tipica di Milano per rendere internazionali i nostri prodotti, le nostre imprese e le nostre tradizioni. Portiamo la nostra enogastronomia nel mondo e serviamola tutti i giorni sulle nostre tavole”.
De.co e negozi di quartiere: sono questi alcuni dei progetti curati dall’Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Milano che hanno l’obiettivo di valorizzare i prodotti tipici milanesi e promuovere la loro diffusione nel mondo.
Per la festività di Sant’Ambrogio, con l’etichettatura De.co, verrà lanciato un menù composto da piatti tipici invernali; l’iniziativa proseguirà in primavera con la proposta di pietanze estive in occasione della tradizionale festa del “Tredesin de Marz”.
L’obiettivo è di arrivare all’Expo 2015 avendo individuato e nobilitato tutti i piatti tipici e tradizionali milanesi dei quali si rischia di perdere memoria e ricette.
Anche grazie al progetto dei “negozi di quartiere” viene tenuta alta la bandiera della milanesità e, insieme, di Milano capitale del commercio.
Con questa iniziativa il Comune intende sostenere le piccole realtà commerciali, simbolo della vita di quartiere e di aggregazione, che l’Assessorato alle Attività Produttive ha aiutato con contributi economici per salvaguardarne la sopravvivenza e garantirne lo sviluppo.
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.