Arte contemporanea a maggio

Maggio mese dell'arte contemporanea 

Dal 2 al 7 maggio 2008, presso gli spazi della  Triennale Bovisa, artisti provenienti da differenti ambiti culturali ed espressivi, in un happening a porte chiuse, lavoreranno e si confronteranno per creare opere uniche che saranno le vere protagoniste della mostra realizzata con il sostegno dell’Assessorato al Tempo Libero del Comune di Milano, con la collaborazione del Politecnico di Milano e con il contributo di EuroMilano, che aprirà i battenti il successivo 9 maggio per chiudere il 5 giugno 2008.
Arte, musica, incontri, performance, installazioni, foto, video animeranno il piazzale antistante la sede espositiva durante tutto il periodo di apertura.

L’iniziativa fa parte di Mayo Bovisa, l’appuntamento che conferma la vocazione di Triennale Bovisa come centro per l’arte contemporanea. Ogni anno, durante il mese di maggio farà incontrare diverse realtà: arte, design, architettura e musica.  I protagonisti di queste discipline interpreteranno e approfondiranno un tema condiviso, offrendo su di esso nuovi, possibili, punti di vista. Come detto il filo conduttore di quest’anno è il junk space, spazi che sono soggetti a continue trasformazioni, che devono modificarsi senza sosta, spinti da funzioni ed esigenze in costante cambiamento. In occasione dell’happening gli spazi di Triennale Bovisa diventeranno luogo di discussione, riflessione e sperimentazione.

“La sperimentazione artistica e culturale è sempre stata il motore della attività svolte in Bovisa. L’idea di riunire esperienze artistiche diverse che si confrontino su un tema comune in un grande happening – precisa Giulio Ballio, Rettore del Politecnico di Milano – mi sembra già di principio un successo e un grande omaggio all’ideatore della teoria del Junk space, l’architetto Rem Koolhaas”.

Alessandro Pasquarelli, amministratore delegato di EuroMilano, dichiara: “A un anno e mezzo dall'inaugurazione di Triennale Bovisa, con oltre 100.000 presenze, EuroMilano è ancora a fianco della Triennale di Milano per continuare insieme il processo di sviluppo di Bovisa: un’area in rapida evoluzione e trasformazione, un luogo di incontro, sperimentazione ed eccellenza di respiro internazionale, dove creatività, design e scienza danno vita ad un nuovo laboratorio di idee e di sviluppo. Il progetto di trasformazione urbana e territoriale farà nascere in Bovisa un polo di eccellenza per la scienza, la ricerca e la tecnologia, dove università e aziende siano il motore di sviluppo non solo per la città di Milano, ma per tutto il Sistema Paese”.

Parteciperanno a Junkbuilding molti artisti, in rigoroso ordine alfabetico: A12, Abbominevole, Alterazioni Video, Enrica Borghi, Tillo Buttinoni, Alessandra Caccia, Vittorio Cavallini, Marvin Crushler, Luca Favella, Francesco Giusti, Robert Gligorov, Franco Guerzoni, Atyom Ignatiev, Victoria Ilyuskina, Anastasia Kadruleva, Luze, Maba, Alessandro Nassiri Tabibzadeh, Konstantin Navikov, Fabian Niederkofler e Matteo Lo Manto, Federico Pepe, Pho, Ivan Plyushehev, Roberto Ratti, Laura Renna, Erika Rocchigiani, Giuseppe Stampone, Stratolin, Ufocinque, Velasco, Zimmerfrei, 108.

Nell’ambito di Mayo Bovisa l’artista Klaus Pobitzer realizzerà un’installazione speciale sul gasometro di Bovisa. Mentre i concerti in programma saranno due. Il 17 maggio si esibiranno Dee Jay Tayone, Gianluca Putrella e Casino Royale. Il 22 maggio ci sarà uno spettacolo di Edwin van der Heide. Entrambe le manifestazioni inizieranno alle 21.30.

Junkbuilding sarà inaugurata l’8 maggio, e sarà aperta al pubblico dal 9 maggio al 5 giugno tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 11 alla 23. L’ingresso costerà dai 4 ai 6 euro.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.