La foresta di Milano, arte in centro

LA FORESTA DI MILANO: HAPPENING ARTISTICO NEL CUORE DELLA CITTA’ PER RINVERDIRE MILANO E NON FAR APPASSIRE GLI SPIRITI

I giorni di venerdi 4, sabato 5 e domenica 6 luglio 2008, nel cortile di Gaia Onlus, in Corso Garibaldi 11, apparirà una vera e propria foresta, ricca di alberi, piante, animali, biodiversità. I frutti di questi alberi saranno molto particolari: opere d’arte e installazioni pittoriche e artistiche di un gruppo di artiste.L’iniziativa s’intitola “Fiori e frutti d’arte della foresta di Milano” ed è organizzata dalle Associazioni ambientaliste Gaia animali & ambiente Onlus e Amici della Terra Lombardia, con l’Associazione artistica “M’Arte”.Per tre giorni, il cuore pulsante di un cortile aperto al pubblico a due passi dal Teatro Strehler, sarà trasformato in una foresta verde. Gli spiriti, i folletti, di questa foresta fitta, sono i quadri e  le opere delle artiste Patricia Meyer, Cristina Donati, AnnaRita Gargiulo, Matteo Gozzini e Nunzia Cardone.L’happening vuole segnalare la necessità di rinverdire Milano, di avere più verde pubblico a disposizione per i cittadini e, soprattutto, per i bambini e le bambine di Milano.

I rappresentanti delle Associazioni organizzatrici, Stefano Apuzzo e Edgar Helmut Meyer, distribuiranno ai visitatori pezzi di prato da portare con sé, segnalando l’esigenza di aumentare il verde pubblico procapite per i milanesi.“La natura agisce con la forza possente della sua attività creatrice, quella che pulsa nel seme,nei tronchi, nei rami, nelle fronde degli alberi e vegeta e fiorisce. Si agita in tutti i viventi, genera ed eternamente trae vita dalla morte”, è scritto nella presentazione redatta dalle organizzatrici. Arte e natura si incontrano e si fondono in questo happening artistico-ambientalista.

L’arte appaga ed esalta lo spirito; la natura, con le sue rigogliose e multicolori visioni, estasia e inebria al pari di un’opera d’arte di pregio.Arte e natura possiedono, entrambe, il genio onirico che consente agli esseri umani di camminare con maggior leggerezza sul grigio asfalto di Milano.Per questo l’happening chiede, propone e pretende per Milano più arte e più verde.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.