Leonardo Mai Visto. La riapertura della Sala delle Asse, cuore del programma “Milano e Leonardo 500”

Leonardo Mai Visto. La riapertura della Sala delle Asse, cuore del programma “Milano e Leonardo 500”

La Sala delle Asse al Castello Sforzesco di Milano, in restauro dal 2013,...

Leonardo Vive

Leonardo Vive

Il Museo Ideale Leonardo Da Vinci, il nuovo Museo Leonardo e il Rinascimento...

Leonardo sbatte la porta in faccia a Gazidis

Leonardo sbatte la porta in faccia a Gazidis

Tra qualche giorno Leonardo annuncerà le sue dimissioni da direttore tecnico...

Inquisizione e stregoneria a Milano

Inquisizione e stregoneria a Milano

Nella lunga storia dell'umanità tutti sappiamo che vi sono stati, oltre a...

Radio Italia Live 2019

Radio Italia Live 2019

Lunedì 27 maggio in Piazza Duomo a Milano si terrà il Radio Italia Live...

Giornata del Sollievo, visite gratuite all'ASST Gaetano Pini-CTO

Il 26 maggio gli esperti di Terapia del Dolore saranno a disposizione dei...

L’oro invisibile

L’oro invisibile

Dal 9 maggio al 9 luglio, la Biblioteca Ambrosiana di Milano presenta la...

World Press Photo 2019: immagini dal Mondo

World Press Photo 2019: immagini dal Mondo

Fino al 2 di giugno, Gallleria Sozzani in corso Como 10, ospita Il World Press...

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum

Ancora una volta il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano omaggia la...

Lodi vuole l'aeroporto

Come se non esisterroro i mille problemi degli scali milanesi, anche le province limitrofe fanno a gara per presentarsi alla fatidica data del 2015 rinnovate e con nuovi appeal.

Tra queste Lodi che vorrebbe un proprio aeroporto per volare dal Lodigiano verso tutto il mondo, raggiungendo l’America e pure l’Australia. L’associazione Expedite, nata con l'intento di sviluppare iniziative capaci di creare posti di lavoro, sta pianificando il nuovo scalo da un anno. «È un’idea che vorremmo sottoporre all’opinione pubblica spiega il presidente, Pietro Bianchini, titolare del Caffè Torrione nel quartiere Fanfani, un’opportunità che potrebbe essere sfruttata in occasione dell’Expo 2015, molte persone potrebbero visitare il nostro territorio.

Dai comunicati stampa l'idea avrebbe come punto cardine il rispetto per l'ambiente, per ogni albero tolto ne verrebbero piantati due tutto intorno al complesso; anche il parcheggio dovrà essere circondato da alberi. E sempre per il rispetto dell'ambiente, non mancherebbero i pannelli fotovoltaici, che ridistribuirebbero la quantità di energia in eccesso poi ridistribuita su tutta la provincia.
Al momento si tratta solo di un’ipotesi, ma l'occasione ghiotta dell'Expo 2015 lo vorrebbe cantierizzato al più presto.

Vai alla sezione Expo 2015 Milano

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.