In scena al Fontana Il Sogno di una notte di mezza estate.

In scena al Fontana Il Sogno di una notte di mezza estate.

Un classico che più classico non si può va in scena al Teatro Fontana a...

Vertice dei Comitati Lombardi: Stop piano Emergenza Trenord

Vertice dei Comitati Lombardi: Stop piano Emergenza Trenord

VERTICE DEI COMITATI LOMBARDI:   STOP PIANO EMERGENZA TRENORD...

Birre italiane: origine e produzione

Birre italiane: origine e produzione

Molte sono le marche che caratterizzano questa bevanda, sia di produzione...

Milano e le sue vie: come mai questa via si chiama così?

Milano e le sue vie: come mai questa via si chiama così?

Tutti ne siamo a conoscenza, ogni città e ogni paese è dotato di vie, viali e...

 Roma nella camera oscura

Roma nella camera oscura

Fino al 22 settembre sono in mostra al Museo di Roma le fotografie della città...

Radiobus. Ecco l’app per un servizio più efficiente

Radiobus. Ecco l’app per un servizio più efficiente

Il servizio per prenotare il Radiobus ora è anche dall’App Atm Milano. In...

La stanza di Filippo de Pisis a Villa Necchi

La stanza di Filippo de Pisis a Villa Necchi

Fino a domenica 15 settembre 2019, il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta a...

Giorgio de Chirico. Il volto della metafisica

Giorgio de Chirico. Il volto della metafisica

Circa 100 opere realizzate dal Pictor Optimus nell’arco della sua...

Il Commissario Calabresi: un eroe dimenticato

Il Commissario Calabresi: un eroe dimenticato

Il 17 maggio 1972 moriva il commissario capo Luigi Calabresi, freddato da un...

Sette anni all'Expo 2015

Eexpo milanooxpo 2015: un appuntamento da non perdere per migliorare il territorio

Sette anni di frenetici cambiamenti porteranno Milano a calcare la scena mondiale, grazie al grande evento che si svolgerà dal 1° maggio al 31 Ottobre 2015 nell'area vicino al polo espositivo di Rho-Pero: l’Expo 2015.
Credo sia importante vedere questa kermesse non esclusivamente come una vetrina di mercato globale, ma un’occasione di  sviluppo che dovrà essere sostenibile, etico, incentrato su valori condivisi e condivisibili.
L’Expo servirà  a dare nuovo fiato alle attività produttive del territorio, a far conoscere le eccellenze lombarde, ad occuparsi della qualità dell’aria, di trasporti sostenibili  e della creazione e  sviluppo delle aree verdi interne alla città…….Obiettivi importanti che non devono fare dimenticare il passato e abbassare la guardia sulle possibili speculazioni che potrebbero innestarsi nel meccanismo.

Per i comuni limitrofi poi è necessario o meglio, vitale,  fare squadra, non limitarsi a guardare Milano cambiare, ma condividere un progetto globale per migliorare le periferie attorno alla metropoli e collaborare per aumentare i servizi richiesti dai cittadini, con l’obiettivo di non essere satelliti della metropoli, bensì parte integrante, seppur diversi, della stessa.
E’ essenziale valorizzare senza snaturare il proprio territorio. Ogni realtà ha i suoi punti di forza da sviluppare e l’occasione dell’Esposizione Universale deve fungere da stimolo per mettere in campo partnership con Milano per la promozione del territorio sia dal punto di vista culturale che artistico, ricettivo, produttivo  e soprattutto ambientale.

Il tema scelto per l’Expo Milano 2015 è Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita; quanto sia fondamentale un approccio piu’ etico al pianeta è inutile ribadirlo o sottolinearlo.
Credo sia basilare, fondamentale e imprescindibile salvaguardare le aree verdi, i parchi agricoli e puntare a costruzioni a basso impatto ambientale, con il rispetto per un ambiente che ci ha dato millenni di vita e che deve essere considerato il bene piu’ prezioso e primario da difendere, proteggere.

Nei prossimi anni il territorio milanese e l'hinterland subiranno numerosi cambiamenti; si va da nuovi trasporti ad una nuova skyline dove svetteranno componenti architettonici innovativi,con un approccio eco-sostenibile e una riqualificazione territoriale per mezzo di grandi Parchi ed opere di ingegneria idraulica che vedranno i Navigli tornare protagonisti di un nuovo concetto di mobilità.

Quello che serve agli amministratori è creatività, coraggio, voglia di innovare in modo rispettoso e compatibile con l’ambiente e una visione del futuro piu’ coerente con il tema della kermesse e ovviamente o soprattutto, a misura d’uomo, di bambino e di anziano, ovvero a misura dell’Essere Umano!

Vai alla sezione Expo 2015 Milano

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.