Concerto di Valeria Vaglio maggio 09

CONCERTO DELLA CANTAUTRICE VALERIA VAGLIO
A FAVORE DI AMNESTY INTERNATIONAL

Venerdì 15 maggio 2009 alle ore 21.30 presso il Teatro Edi di Via Barona angolo via Boffalora a Milano, il Gruppo 11 di Amnesty International presenta il concerto della cantautrice Valeria Vaglio dal titolo “Stato Innaturale”.

Dopo essere approdata sul palco dell’Ariston tra le Giovani proposte del Festival di Sanremo 2008, la cantautrice barese Valeria Vaglio si propone in assetto live con uno spettacolo incentrato sul suo nuovo album “Stato Innaturale”. Un viaggio musicale di grande effetto attraverso i 10 pezzi inediti del disco  intervallati da cover di successo.
Dalla sanremese “Ore ed ore” a  “Le carezze e la ferita”, fino al nuovo singolo “Stato Innaturale”, Valeria si avvarrà  di uno staff di 4 musicisti con cui condividerà il palco, oltre ad esibirsi con la chitarra, il pianoforte  e le percussioni.
Desiderosa di espandere la propria preparazione musicale, Valeria studia e impara le tecniche percussive della darbuka, strumento tipico dei paesi arabi e nord- africani, diventando negli anni la prima percussionista di alcune formazioni etniche.

Il costo del biglietto è di 12,00 euro ed il ricavato della serata sarà interamente devoluto ad Amnesty International.

Amnesty International, Premio Nobel per la Pace nel 1977 e Premio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani nel 1978, è costituita da una comunità globale di difensori dei diritti umani ed è indipendente da qualsiasi governo, partito politico, interesse economico, credo religioso e, per mantenere la propria autonomia, si autofinanzia.
La visione di Amnesty International è quella di un mondo in cui ad ogni persona sono riconosciuti tutti i diritti umani sanciti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e da altri trattati sulla protezione dei diritti umani.
Nel perseguimento di questo visione, la missione di Amnesty International è quella di svolgere ricerche ed azioni per prevenire ed eliminare gravi abusi dei diritti all’integrità fisica e mentale, alla libertà di coscienza e di espressione e alla libertà dalla discriminazione, nell’ambito della propria opera di promozione dei diritti umani.

In particolare, durante la serata, saranno raccolte firme per la campagna contro la violenza verso le donne.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.