Lago Nord Live Festival 2009

XI edizione del
LAGO NORD LIVE FESTIVAL 2009
@ Anfiteatro del Parco Lago Nord
9 - 21 luglio - Paderno Dugnano

E’ in programma dal 9 al 21 Luglio, la nona edizione del Lago Nord Live Festival, la rassegna, come di consueto, prevede tre appuntamenti estivi con la musica dal vivo, che si terranno nella splendida cornice dell’Anfiteatro del Parco Lago Nord di Paderno Dugnano (Milano), situato all’interno di una ex cava divenuta bellissimo parco grazie ad un progetto di recupero ambientale.

Il Festival, organizzato dal Comune di Paderno Dugnano in collaborazione con Ponderosa Music & Art, nell’ ambito delle iniziative del polo culturale Parchi e Ville e del progetto Metropoli della Provincia di Milano, prevede tre appuntamenti di grande spessore artistico:

Giovedì 9 luglio - PFM canta DE ANDRE’
Lunedì 13 luglio - MERCURY REV
Martedì 21 luglio - Goran BREGOVIC
WEDDING AND FUNERAL BAND CONCERT "ALKOHOL"

Anche per questa edizione, come nelle precedenti, la linea guida tracciata dagli organizzatori prosegue con la politica di una proposta musicale di qualità con prezzi dei biglietti contenuti (da 15 a 23 euro), per dare accesso ad un pubblico sempre più vasto, al fine di rivalutare lo spazio naturale del Parco Lago Nord.

LAGO NORD LIVE 2009
Prevendita biglietti su: ticketone- INFOLINE: 02 48194128
Info: www.lagonordlive.it (infoline nel giorno del concerto 329 210 33 70)

primo appuntamento Lago Nord Live 2009
Giovedì 9 luglio – ore 21.00 – ingresso € 23,00 + prev
PFM
CANTA DE ANDRE’
Il 1979 fu l’anno dello storico tour Fabrizio De André-PFM.
Quello spettacolo diventò poi un doppio album, ancora oggi pietra miliare nella discografia della canzone d’autore italiana.
Memorabile il tour con Fabrizio De André, di cui quest’anno ricorre il Trentennale.
In omaggio a Faber e dopo lo straordinario successo delle scorse tournée PFM ha deciso di suonare ancora, con gli arrangiamenti originali, le canzoni più significative di quell’evento.
Fabrizio disse: “La nostra tournée è stata il primo esempio di collaborazione tra due modi completamente diversi di concepire e eseguire le canzoni. Un'esperienza irripetibile perché PFM non era un'accolita di ottimi musicisti riuniti per l'occasione, ma un gruppo con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco, un giorno hanno preso tutto questo e l'hanno messo al mio servizio...”

PFM, Premiata Forneria Marconi - è il gruppo rock italiano più famoso al mondo, l'unica band nazionale ad avere scalato la classifica Billboard negli Stati Uniti. Dal 1970 ad oggi i dischi sono stati numerosissimi ed i concerti hanno superano ormai le 4.200 rappresentazioni.
Dal Giappone agli Usa, dalla Korea agli UK, dal Canada al Mexico, ovunque PFM è accolta come masterpiece del rock d’autore e della musica immaginifica.


secondo appuntamento Lago Nord Live 2009
Lunedì 13 luglio – ore 21.00 – ingresso € 15,00 + prev
MERCURY REV + Guest
Il trio dream-pop di Buffalo presenterà dal vivo oltre agli storici brani degli album precedenti l’ultimo lavoro Snowflake Midnight uscito nel 2008 su V2/CooperativeMusic.

I Mercury Rev nascono a Buffalo, New York, alla fine degli anni ’80; sono stati e sono tuttora uno dei gruppi di punta del rock americano degli ultimi 20 anni.
La band, formata da Jonathan Donahue (voce/chitarra acustica), Grasshopper (chitarre, clarinetto, tettix), Jeff Mercel (batteria, piano, tastiere), ha sorpreso ed illuminato gli ascoltatori di tutto il mondo per quasi due decenni grazie ad una costante ed originalissima esplorazione musicale. Il merito principale dei Mercury è certamente quello di avere aggiornato il concetto di psichedelia, ampliandone le configurazioni oniriche e sviluppandone ogni potenziale direzione.

Nel corso degli anni sono divenuti uno dei gruppi più interessanti in circolazione proponendo un rock psichedelico che si abbevera alla fonte dei maestri Velvet Underground e Pink Floyd, ma che si dilata opportunamente per abbracciare elementi di alternative rock contemporaneo.

Nel loro spericolato e poliedrico percorso i Mercury Rev hanno collezionato album di fondamentale importanza per la storia del rock contemporaneo, a cominciare dallo strepitoso Yerself Is Steam, del 1991, osannato dalla critica di tutto il mondo, passando per Boces del 1993, in cui il delirio psichedelico lascia spazio a una tensione verso raffinate armonie decisamente più pop. Nel 1998 con l’attuale formazione i Mercury Rev realizzano uno degli album migliori della loro carriera Deserter's Songs, lavoro pop perfetto caratterizzato da un’orchestrazione magniloquente, un approccio onirico e straniante capace di trascinare l’ascoltatore in una realtà e in un universo altri. Un vero capolavoro moderno che influenzerà moltissime band del periodo. Su questa scia esce nel 2001 All is Dream un album che conferma il trend inaugurato dalla band di Buffalo con Deserter's Songs smussando le ruvidità degli esordi in favore di un pop sempre più raffinato. Dopo The Secret Migration del 2005 arriva Snowflake Midnight uscito nel 2008 per V2/Cooperative, sicuramente l’album migliore dei Mercury Rev dai tempi di Deserter’s song, in cui le atmosfere oniriche riprendono vigore e freschezza e tramite la scoperta di ritmi elettronici danno vita a brani di un’originalità e una qualità rare. L'impostazione di questo ultimo lavoro è quella di un dream-pop psichedelico, potente ed epico, in cui il dinamismo si sostituisce alla staticità e alla meditazione tipiche dei lavori precedenti.


terzo appuntamento Lago Nord Live 2009
Martedì 21 luglio – ore 21.00 – ingresso € 20,00 + prev
Arriva la travolgente musica balcanica di Goran BREGOVIC
accompagnato dalla sua WEDDING and FUNERAL BAND
per presentare dal vivo il suo ultimo album ALKOHOL: Rakija & Champagne (2009)

Alkohol, il nuovo album di Goran Bregovic - pubblicato all’inizio di quest’anno, è un disco, che si gusta come un drink - e con la spavalda ironia che accende il pubblico in ogni occasione - l’artista lo descrive così:
«Alkohol è diviso in due parti: la prima, RAKIJA, come la bevanda alcolica nazionale serba, il brandy alla prugna, quello che si beve anche quando sotto il caldo torrido, si mangia carne e crauti acerbi, si ascolta musica e si beve ancora; lo Champagne potrebbe accompagnare le atmosfere più soffuse della seconda parte… Due modi diversi di godersi la vita».

Il cantante, di origini Balcaniche propone una musica che tocca diversi stili musicali e sonori come: la fanfara tzigana, le polifonie tradizionali bulgare, chitarra elettrica e percussioni tradizionali con dei rilievi rock; il tutto con lo sfondo di un’orchestra d’archi dai ritmi indiavolati e le voci gravi di un coro maschile, dando vita ad una musica che ci sembra istintivamente di riconoscere e alla quale il nostro corpo difficilmente sa resistere.
I suoi brani spesso raccontano della vita, tragica e sognatrice, che riesce davvero a sensibilizzare gli ascoltatori facendo arrivare i "suoni" dritti al cuore.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.