Mostra A Oriente verso Sud

A ORIENTE VERSO SUD
Giorgio Ramella

a cura di Lea Mattarella

19 novembre - 18 dicembre 2009
Palazzo Litta
Corso Magenta 24 - Milano

Inaugurazione mercoledì 18 novembre ore 18.00


La Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e l'Assessorato alla Cultura del Comune di Torino, ospita nella sede milanese di Palazzo Litta la mostra di Giorgio Ramella, A Oriente verso Sud: venticinque opere, di cui la maggior parte in grande formato, con la presentazione di Lea Mattarella.
Il titolo racchiude le suggestioni delle grandi tele di Ramella, i suoi viaggi che, come sottolinea la curatrice, assomigliano più a “miraggi”, dove “l’altrove, la sua Africa, il suo Oriente da Mille e una notte sono proprio, come le storie raccontate da Shehrazad al sultano, magnifiche invenzioni letterarie”.
Le splendide sale di Palazzo Litta si “riempiranno” di pittura, grazie alla opere di Ramella, intrise dei colori, dei profumi e degli incanti di Paesi lontani che la sua mente ha esplorato; luoghi onirici per l’appunto, che in sogno sono venuti a visitare il pittore e che egli ha riprodotto sulla tela. E il risultato sorprende ed affascina chi si ritrova di fronte ai grandi quadri che parlano ai nostri sensi e al nostro cuore; viene voglia di tuffarsi in quei colori assoluti: giallo zafferano, rosso melograno, blu lavanda; viene voglia di entrare in quelle tele per guardare negli occhi le sensuali donne che vi si agitano maestose e indolenti, per afferrare quegli elefanti che sbucano dai tagli nelle tele “felicemente astratte”, che si ritrovano negli angoli dei suoi quadri, pronti a sparire in un attimo, come i ricordi dei sogni al risveglio.

L’incanto dei paesaggi di Ramella non riguarda solo i soggetti ritratti, quell’arcobaleno di cupole, minareti, palme ed elefanti che invadono le sue tele, ma si materializza attraverso la costruzione del racconto di quei luoghi magici. È uno stile della narrazione che mantiene alta la suspence, un racconto che dà vita ad un altro racconto e ad un altro ancora, che incanta i sensi e parla con la coscienza di chi lo ascolta facendo risuonare corde intime ma comuni. Il miraggio dell’autore accende il miraggio dello spettatore, lo proietta su di un grande schermo dove ognuno può immaginare il seguito.


Nelle parole della curatrice “Opere come La Grande nuvola, La Caccia, Orizzonte blu, L’elefante e la palma hanno un prologo di sapienti tessiture, labirinti di decorazioni dove è possibile far viaggiare lo sguardo in una caccia gioiosa di emozioni visive. Ma Ramella suggerisce una finestra, apre uno spazio su una nuova storia, ci conduce letteralmente dentro la pittura.
E così, dietro queste pareti colorate, tappezzerie brillanti di polveri argentate, di incastri di triangoli, rombi e righe in cui pare sia esploso l’arcobaleno, aldilà di un sipario che sembra tessuto di argille e di terre, si acquatta un altro racconto, declinato per paesaggi incantati con il vento che agita le palme e lascia vagare le nuvole.”
E proprio questo vento, questo afflato, ora potente ora suggerito, ora sensuale ora giocoso, è ciò che attraversa i dipinti di Ramella e li fa vivere. È ciò che fa vivere l’arte, ma anche l’artista. È la vita che cerchiamo e che sogniamo. Un miraggio, forse.
Chiudono questo viaggio intorno al mondo quattro nuove opere in cui l’autore si ispira ai francobolli di posta aerea di epoca coloniale: un’ennesima svolta della sua vivace e incessante creatività.


Catalogo mostra edito da Edizioni EDIBAS
Allestimento degli spazi Studio ROSENTAL


A ORIENTE VERSO SUD
Giorgio Ramella
Inaugurazione 18 novembre, ore 18.00
19 novembre - 18 dicembre 2009
Palazzo Litta
Corso Magenta 24, Milano
dal martedì alla domenica 12.00 - 18.00
chiuso lunedì - apertura straordinaria lunedì 7 dicembre
ingresso gratuito

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.