Roberto Sironi in concerto

ROBERTO SIRONI IN CONCERTO "SWING,MANOUCHE E BAUSCIA" - L'artista presenterà il suo nuovo spettacolo con sue canzoni cantate in dialetto milanese.

Roberto Sironi ha prodotto e realizzato questo nuovo spettacolo intitolato:”Swing,manouche e bauscià” nel quale canta brani da lui scritti in dialetto milanese.
Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il figlio Alessandro Sironi, pianista e arrangiatore (direzione d’orchestra) con la partecipazione di altri cinque musicisti provenienti dalla musica classica e dal jazz con una vasta esperienza musicale ed internazionale.
È senza dubbio una proposta artistica innovativa che racchiude in sé una nuova canzone d’autore dialettale apprezzata ormai da tempo a livello europeo nelle svariate tournée fatte dall'artista in Francia,Inghilterra,Germania,Svizzera e Belgio.

Dopo il successo ottenuto il 26 settembre, Roberto Sironi torna al Teatro 89 con un concerto dedicato alle sue canzoni scritte in dialetto milanese. Il cantautore, nato a Milano e cresciuto al Lorenteggio, è da sempre attento alla città e alla sua “lingua” che, come ci tiene spesso a sottolineare dal palco, è uno splendido lessico, altamente evocativo, in grado di esprimere sinteticamente concetti che altrimenti non sarebbero declinabili con la stessa intensità, pensiamo a parole come “scighera” usata per fotografare “quella nebbia”, oppure “rebèlott” per esprime una situazione particolarmente confusa. Le sue canzoni sono bozzetti di vita quotidiana che dipingono personaggi, fisici o immaginifici, situazioni e stati d’animo, sono quadri profondi di uno spessore difficilmente posseduto dalle sorelle minori, per capirci, le canzoni grasse d’osteria che ci hanno sempre fatto pensare al dialetto esclusivamente come uno strumento di dileggio da bar o idoneo per canzoni volgari. In punta di fioretto, con la classe enorme e l’ironia che lo contraddistinguono, Sironi ci dispensa un pezzo di città e di cultura che stanno scomparendo e che dobbiamo difendere con le unghie e i denti non già agitando le nostre identità come strumento di battaglia politica ma in quanto baluardi da usare per una maggiore comprensione di come eravamo e dove si dirige l’inciviltà contemporanea; e come possiamo farlo? Anche sostenendo questi artisti, che sono ormai vere isole culturali. GIANNI ZURETTI

Nel 2009, Roberto Sironi si aggiudica il PREMIO LUNEZIA DOC per la qualità musical-letteraria delle sue canzoni e il PREMIO PER IL MIGLIOR TESTO al Festival “Id&m“ al Teatro Dal Verme di Milano.

Roberto SIRONI: voce / chitarra
Alessandro SIRONI : pianoforte / tastiera
Elizabeth BOUDJEMA: violino / cori
Alberto FERRARI : clarinetto / sax soprano-alto
Andrea MANDELLI: clarinetto / sax tenore
Andrea FERRARI: clarinetto / sax baritono
Roberto MATTEI : contrabbasso


"SWING,MANOUCHE E BAUSCIA"
12 DICEMBRE 2009 alle ore 21.00
SPAZIO TEATRO 89 - Via Fratelli Zoia 89,
20153 MILANO

Ingresso : 10 euro

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.