Sicurezza a Corsico: 500 controlli

MAXI pattugliamento: quasi 500 CONTROLLI

Ventitré pattuglie della polizia locale, un'unità cinofila e tre pattuglie di quella di Stato, una dei carabinieri e una della guardia di finanza per controllare a tappeto il territorio di sedici Comuni del sud Milano

Corsico (26 novembre 2009) – Trecentoquarantuno controlli, 283 verbali per eccesso di velocità, generalizzate 67 persone di cui 5 fermate e indagate perché senza regolare permesso di soggiorno: sono solo alcuni dei numeri del maxi pattugliamento organizzato mercoledì sera in sedici Comuni del sud Milano con una sessantina di agenti, 23 pattuglie della polizia locale, tre di quella di Stato, una dei carabinieri, una della guardia di finanza. L'iniziativa, denominata Smart, è sostenuta dalla Regione Lombardia, in particolare dall'assessorato alla Polizia locale. “È importante la collaborazione tra le forze dell'ordine – sottolinea il sindaco di Corsico, Sergio Graffeo – non solo perché gli interventi mirati in situazioni a rischio diventano più efficaci, ma anche perché rappresenta un'occasione di scambio delle esperienze di ciascun comando e di ogni corpo di polizia. Confrontarsi vuol dire anche conoscere nuove tecniche che permettono ai nostri agenti di perfezionarsi nel monitoraggio del territorio”.

L'operazione è scattata intorno alle 20.30. Le pattuglie sono partite dal comando di Corsico. A gruppi hanno raggiunto i luoghi da sottoporre a controllo. Tra questi, ad Assago sono stati eseguiti accertamenti all'interno dei parchi con l'unità cinofila della polizia di Stato. A Corsico gli agenti hanno eseguito verifiche negli esercizi pubblici. A Trezzano si è puntato maggiormente sul contrasto alla prostituzione, tanto che sono state allontanate alcune persone, cercando anche di rispondere alle preoccupazioni dei cittadini, che hanno segnalato nei giorni scorsi alcuni furti ed episodi di spaccio di droga in piazza San Lorenzo.

“Ho seguito personalmente l'intera operazione Smart – spiega l'assessore alla Polizia locale di Corsico, Filippo Errante – fino alle 2.30 del mattino e ritengo che il primo esperimento con così tanti agenti di diversi corpi delle forze dell'ordine sia stato molto positivo. La gente ci chiede sicurezza e le istituzioni hanno il dovere di assicurarla, mettendo in campo tutte le risorse economiche e umane disponibili”.

Tra gli esercizi commerciali controllati, è stato sanzionato il gestore di uno di questi, perché ha continuato a somministrare bevande alcoliche a una persona già ubriaca.
Posti di blocco sono stati organizzati in venti luoghi differenti, in particolare nei territori di Corsico, Assago, Buccinasco, Cusago, Cesano Boscone.
Nel tratto tra Cusago e Trezzano, in viale Europa, gli agenti hanno eseguito controlli con il telelaser. Qui, come negli altri posti fissi organizzati, sono stati redatti 283 verbali.
Nel controllare un appartamento di Corsico dove, nei giorni scorsi, alcuni cittadini avevano segnalato un numero esagerato di occupanti, gli agenti hanno trovato otto persone, quattro delle quali irregolari. Queste ultime sono state fermate e indagate perché prive di regolare permesso di soggiorno. Nei controlli sono stati verificati i precedenti penali di altre 63 persone, una delle quali è stata denunciata.
I controlli con l'etilometro sono risultati invece tutti negativi.

“La cosa importante – conclude l'assessore Errante – è che la gente possa contare su forze dell’ordine che lavorano in modo coordinato e mirato alla soluzione di alcuni problemi ormai storici del nostro territorio, proprio perché a Corsico e nei Comuni limitrofi sono presenti strade di attraversamento molto trafficate, sia di giorno che di notte, utilizzate per i collegamenti tra Milano e la zona pavese”.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.