Marcos Vinicius in concerto a Milano

LA CHITARRA DI MARCOS VINICIUS PER UN OMAGGIO AL BRASILE

Milano, 15 dicembre 2009
Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani, ore 21
Con il patrocinio del Consolato Generale del Brasile di Milano

Milano, novembre 2009 – Un viaggio nella passione, nell’energia, nel canto dolente e nostalgico della musica brasiliana attraverso le note della chitarra classica di Marcos Vinicius, esponente di primo piano nel mondo chitarristico a livello internazionale. Questo promette il concerto che avrà luogo martedì 15 dicembre alle ore 21:00 presso la Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani di Milano, patrocinato dal Consolato Generale del Brasile di Milano in collaborazione con il Comune di Milano e la Biblioteca Sormani. L’evento rappresenta l’opportunità di entrare in contatto con il linguaggio musicale della tradizione brasiliana attraverso il virtuosismo di Marcos Vinicius che, come ha scritto  Riccardo Chailly,  «ci fa partecipi dei poetici suoni nascosti tra le corde del suo meraviglioso strumento», un artista dalla profonda sensibilità musicale, «un virtuoso della chitarra che sembra Liszt». Il programma, risultato di un lungo lavoro di ricerca dell’artista, verterà sull’esecuzione di brani originali (da Manhã de Carnaval di Luis Bonfà a Milonga, Saudade di Alexandre Pilò a composizioni di Villa-Lobos) ma anche di suoi arrangiamenti per chitarra classica di celebri opere del repertorio tradizionale brasiliano (A Casinha Pequenina, Valsa sem Nome, Bachianinha n°. 1, Amo-te muito solo per citare alcuni titoli).

Ingresso libero, si consiglia la prenotazione, per informazioni: Ufficio Cultura del Consolato Generale del Brasile,  02.7771071

Vincitore nel 1984 del prestigioso Concorso Internazionale “Villa-Lobos”, Marcos Vinicus fu letteralmente folgorato dalla chitarra a soli 8 anni. Il primo incontro con quello che sarebbe diventato il “suo” strumento e compagno di vita, avvenne quando la madre, preoccupata per il suo mancato rientro da scuola e trovandolo con lo sguardo incantato davanti alla vetrina di un negozio di musica, non potè fare a meno di regalargli una delle chitarre esposte. A 14 anni il primo recital da solista e a 16  il “Diploma d’Onore” dall’Assessorato alla Cultura della Città di Congonhas, primo di una serie di riconoscimenti che lo hanno portato ad una prestigiosa carriera internazionale. Per la sua profonda conoscenza del repertorio chitarristico, Marcos Vinicius é spesso invitato a tenere conferenze e si occupa anche di importanti trascrizioni e revisioni di opere per chitarra classica (la casa editrice italiana Edizioni Carrara di Bergamo  gli ha affidato la direzione di un’intera collana denominata “Marcos Vinicius Guitar Collection” ma anche la Periferia Sheet Music  di Spagna ha creato recentemente la Marcos Vinicius Guitar Series). Numerosi compositori, tra cui gli italiani Paolo Colombo e Antonio Brena e i brasiliani Julio Borges, Claudio Tupinamba e Alexandre Pilò gli hanno dedicato lavori originali per chitarra.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.