L'Italia chiama, J-ax risponde

L’ITALIA CHIAMA, J-AX RISPONDE

Energetico, adrenalinico, sfacciato.
La svolta rock di J-Ax funziona. Certo qualcuno ancora storce il naso e rimpiange il duo con Dj Jad ma i più giovani lo innalzano a idolo e i fedelissimi della vecchia scuola non lo abbandonano.
L’ultima data dell’ Illegale Tour 2010 si chiude nella sua città, Milano
Alcatraz gremito per il rapper milanese.
Rap ‘n ‘ Roll in apertura ed è subito delirio.  La musica la fa da padrona. Un palco piuttosto minimal impreziosito da giochi di luce ma comunque semplice.

Uno spettacolo entusiasmante, arricchito da diversi featuring a partire da Gue Pequeno ,membro dei Club Dogo, passando per THG dei Gemelli Diversi , Grido il “fratellino” nonché ideatore delle scritte e dei disegni che appaiono sugli schermi ma la folla si infiamma sulle note de “Il Commercialista” quando sul palco si materializza un cupo Marracash.

“J-Ax uno di noi” è il coro che si alza. L’uomo che non ha paura di attaccare i politici, i colleghi finti e costruiti,il rapper che non manca mai di ricordare i sacrifici, gli errori e la strada da cui viene.
Ax piace perché racconta la vita di molti di noi, scandita dalla passione per la musica e forse anche dagli eccessi.  Il rapper milanese  non delude il suo pubblico e non rinnega il suo passato da membro degli Articolo 31. E allora il pubblico mostra “la parte più bella di sé” (così Ax incita la folla ad alzare il dito medio in segno di protesta contro la società italiana) con L’italiano medio e si scatena con Spirale Ovale.

Space One, Fabio-B, Guido Style (componente dei The Styles semplicemente straordinario), Dj Zak e Steve Luchi. Sono solo alcuni dei nomi della grande famiglia che ha accompagnato il performer durante il suo ennesimo tour. Artisti che contribuiscono a rendere lo show energeticamente rock.
Una festa più che un’esibizione live. Così, mentre J-Ax invita la folla a continuare i festeggiamenti nella patinata Corso Como, il concerto finisce.
Non c’è nient’altro da dire se non che J-Ax ha decisamente più stile.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.