Concerto per il fiume Lambro

MayLive Exodus 2010
CONCERTO PER IL FIUME LAMBRO:
SONOHRA - TEKA P - ARM ON STAGE
SUN SOOLEY - MARTINO CORTI


Torna la grande musica targata Exodus
Una domenica di musica e spettacolo per non dimenticarci
del fiume più importante di Milano.

Dopo un’assolata e calda domenica in compagnia della Piccola Scuola di Circo di Milano e delle altre fantastiche attrazioni, il Maylive Exodus 2010 è pronto a correre sul filo dell’Aria, madrina speciale di Domenica 23 Maggio.
E chi se non la Musica può danzare libera grazie a questo dinamico Elemento?
“La musica è sempre stata una mia passione fin da piccolo – afferma Don Antonio Mazzi – e questa mia passione è sempre stata al centro dell’attività educativa di Exodus: come strumento di comunicazione, di aggregazione al quale affidare un messaggio positivo soprattutto dedicato ai più giovani. Voglio quest’anno dare spazio a loro, alle band emergenti, alla nuova generazione, al futuro. Oltretutto che quest’anno lo facciamo per il Lambro, il nostro fiume, di noi milanesi e della mia Comunità Exodus. Ci tengo. Venite numerosi”.

E la musica allora sarà al centro di questo nuovo appuntamento targato MayLive Exodus con un concerto al quale parteciperanno diverse band e ospiti speciali che animeranno il pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 19.30.

SONOHRA - TEKA P - ARM ON STAGE
SUN SOOLEY - MARTINO CORTI

SONOHRA: Non c’è bisogno di presentarli. I due fratelli Veronesi, dopo due partecipazioni al Festival di Sanremo, rispettivamente nella sezione Giovani (2008) e Artisti (2010) sono il futuro della musica pop italiana. Un duetto giovane che già dagli inizi riesce a conquistare molti importanti riconoscimenti. Nel 2008 con il loro album di debutto conquistano il disco di platino e d’oro con più di centomila copie vendute e il video del brano “L’amore” è divenuto uno dei quattro più visti a livello europeo su YouTube, raggiungendo oltre 4.700.000 visualizzazioni. I loro singoli di grande successo sono da anni esportati in tutto il mondo, soprattutto in Giappone e America latina. La loro musica tocca, con ballate classiche a due chitarre, il cuore degli ascoltatori diventando ben presto, grazie anche alla loro giovane età, un punto di riferimento per il pubblico teenager. Un duetto che promette di far sognare e di accompagnare l’ascoltatore in un viaggio musicale leggero e passionale.

TEKA P: Nuove Suonerie Milanesi, uno slogan nuovo per una strada che affonda le sue radici nella tradizione della musica milanese. Un passato che attraversa le note classiche di Nani Svampa, quelle più scanzonate di Jannacci, per arrivare alla teatralità di Dario Fo e Franca Rame. Il dialetto milanese al servizio della musica a cavallo tra anima popolare e venature ricercate blues, jazz e rock. Questi sono i milanesi Teka P, nati nel 2000 da un’idea di Andrea Rodini (Vocal Coach X-Factor seconda edizione, ora fuoriuscito dal gruppo) e di Ivo Maghini, tutt’ora voce di questo dinamico quartetto che negli anni ha saputo raccogliere non solo consensi da parte delle platee, ma anche dalle giurie qualificate. Nel 2003 vincono il settimo Festival Nazionale della Canzone Dialettale, raddoppiano nel 2006 con il Premio Miglior Progetto, massima onorificenza dell’importante Mantova Musica Festival, arrivando nel 2009 a conquistare il Premio Rivelazione La Musica e L'Autore indetto dalla Provincia di Milano, da Radio Popolare, dal Club Tenco e da Spazio Teatro 89. Il resto ha la forma di due album pubblicati, “Caragna No” (2005 – Sentesis) e "Pan e Larsen" (2008 - Decam-TDD / Edel) prodotto da Livio Magnini (Bluvertigo) con la partecipazione speciale di Claudio Bisio, Bruno Pizzul, Evaristo Beccalossi e Le Voci Atroci. Dal vivo i Teka-P propongono uno spettacolo dinamico, fresco adatto a tutte le orecchie, “milaneis” e meno, grazie alla simpatia del frontman Maghini che introduce l’ascoltatore alle storie raccontate in dialetto meneghino.

SUN SOOLEY: Dal Senegal arriva il reggae targato Sun Sooley. Artista di punta della scena indipendente senegalese porta con sé il messaggio di pace dalla sua Africa, un messaggio semplice, ma al tempo stesso incredibilmente rivoluzionario, come rivoluzionario sa essere solo chi lotta con il cuore per portare un messaggio di pace. Il suo debutto in Italia, dopo numerosi dischi in patria, lo si ha con l’uscita del pregevole “One Day Inna Babylon”, un disco positivamente accolto dalla critica e dai fan in Italia e nel resto del mondo. Notevoli intuizioni melodiche, puro intrattenimento sul palco e un messaggio fino all’osso teso alla positività rendono Sun Sooley un artista unico nel suo genere che promette di far muovere non soltanto le menti con tematiche profonde, ma anche i corpi con le sue “good vibrations”.

ARM ON STAGE: L’improvvisazione è una vera e propria arte in divenire. C’è chi però quest’arte è riuscita a racchiuderla in un disco. Il risultato è la perfetta sintesi dell’incontro di quattro artisti e dieci giorni di clausura creativa in un casolare tra i colli evocativi del passo del Sassello. Sette ore di registrazioni a ruota libera, riadattate e tradotte in “Sunglasses under all stars”, disco di debutto per questi milanesi Arm On Stage che hanno deciso d’incidere le loro idee in presa diretta proprio per preservare lo spirito multiverso di quei giorni passati al servizio dell’anima libera della musica. Il risultato è un prodotto particolare, raffinato a tinte oniriche e psichedeliche. Musica allo stato brado per buon intenditori.

MARTINO CORTI: Un astro nascente della musica italiana. Scoperto da Mara Maionchi e Alberto Salerno, muove i suoi primi passi sotto la direzione artistica di Sandro Mussida che vede in lui l’indiscutibile talento creativo. Il suo album di debutto, Stare qui (Non ho l’età, 2010), ha un sapore di suoni d’oltroceano arricchiti da un voce particolare, incisiva e graffiante. “I Nomadi” hanno deciso di accompagnare Martino in questo suo viaggio musicale ospitandolo in ogni concerto, facendo sì che apra tutte le numerose date del loro tour.

NELLA GIORNATA DEDICATA ALL’ARIA IL PARCO SI COLORERà DI AQUILONI, GIRANDOLE E TANTI LABORATORI PER I BAMBINI
Parco Lambro - Area Capanna dello Zio Tom

Ma il MayLive Exodus non è solo musica! Durante la mattinata, grazie alla collaborazione con il Centro Giovanile Cardinal Schuster, lo sport diventerà protagonista con un’esibizione di ginnastica artistica en plein air.

E per chi non si accontenta, tante attività per tutti i bambini da 0 a 99 anni: saranno presenti a grande richiesta i laboratori creativi, legati al tema dell’Aria: “Aeroplani: dalla carta al cielo” – “Girandole e Ventagli” e “Fai volare il tuo messaggio”.

Per chi volesse contribuire a colorare la giornata e il cielo del Parco Lambro, in collaborazione con l’associazione Settimo Cielo Aquilonisti, potrà costruire e far volare il proprio aquilone.

Un mercatino di prodotti biologici e solidali, inoltre, farà da cornice all’intera giornata.

L’evento si svolgerà dalle 10.30 alle 19.30 nel Parco Lambro – Area Capanna dello Zio Tom – Milano.

Tutte gli spettacoli e gli eventi sono a ingresso libero (gratuiti)

Il MayLive Exodus 2010 ha ottenuto la sponsorizzazione della Regione Lombardia e il Patrocinio del Comune di Milano - "Famiglia, Scuola e Politiche Sociali".

COME RAGGIUNGERE L'EVENTO:

MM2 Udine - ingresso da via Feltre; MM2 Crescenzago, bus 55 – ingresso da Via Cazzaniga, trav Via Rizzoli.
Il Parco Lambro è chiuso alla circolazione delle auto la domenica.
Parcheggio più vicino: Cimitero di Lambrate.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.