Elezioni comunali Milano 2011

amministrative2011Il 15-16 maggio 2011 i cittadini del Comune di Milano sono stati chiamati ad esprimere il proprio voto per il rinnovo dell'amministrazione comunale milanese di stanza a Palazzo Marino.

Nessun candidato ha ottenuto il 50% + 1 dei voti, pertanto il 29-30 maggio ci sarà il ballottaggio tra Pisapia e Moratti.

La commissione elettorale circondariale di Milano ha reso note le liste escluse : Partito Italia Nuova, Province autonome aunomisti Goisis, Lista Civica Milano Nuova, Lega Lombardo veneta, Partito Pensionati europei, Lista No Ecopass, Pensionati Consumatori, Lega Milano, Unione democratica consumatori e pensionati, Fiamma Tricolore, Alleanza di centro Pionati. elezioni
Le liste che saranno presenti sulla scheda elettorale scendono così da 39 a 28, mentre i candidati sindaco passerebbero da 14 a 9: tagliati fuori sarebbero quindi Max Loda, Armando Siri, Marzio Belloni, Abdel Hamid Shaari e Gabriele Leccisi.

Da 17 anni l'amministrazione reggente è di centro-destra ed ha visto prima la Lega con Albertini e poi il PDL con la Moratti.


I CANDIDATI:

letizia moratti candidata sindaco milano Per il centrodestra (PDL e Lega, la Destra di Storace, la Lista di Ombretta Colli e quella di Magdi Cristiano Allam) il candidato a sindaco di Milano sarà ancora Letizia Moratti.

Coalizioni e liste: PdL, Lega Nord, Pensione e Lavoro, La Destra, la Fiamma Tricolore, Io amo Milano, Lista Milano, Nuova Dc, Nuovo Psi, Psdi.

giuliano pisapia candidato sindaco milano

Per il centrosinistra il PD ha designato a seguito di primarie Giuliano Pisapia.

Giuliano Pisapia, nato a Milano il 20 maggio 1949 è un avvocato, scrittore e politico italiano, deputato per due legislature.

Coalizioni e liste: Pd, Sinistra Ecologia e Libertà, Federazione della sinistra, lista Bonino-Pannella, Italia dei Valori, Verdi ecologisti

manfredi palmeri candidato sindaco milano

FLI candida l'attuale Presidente del Consiglio Comunale di Milano Manfredi Palmeri.
Manfredi Palmeri, 37 anni, è approdato a Futuro e Libertà il 20 ottobre scorso dopo una carriera politica in Forza Italia prima e nel Pdl poi. 

Coalizioni e liste: Futuro e Libertà, Unione di Centro, Alleanza per l'Italia.

calise

Il  Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo candida a sindaco di Milano un giovane ventenne, Matteo Calise.


Coalizioni e liste: Movimento 5 Stelle

pagliarini candidato sindaco milano Giancarlo Pagliarini

Coalizione e liste: Giancarlo Pagliarini per il Federalismo

siri

Armando Siri

Coalizioni e liste: Partito Italia Nuova

NON PIU' CANDIDATO

abdel

Abdel Hamid Shaari

Coalizioni e liste: Milano Nuova

NON PIU' CANDIDATO

cau

Sergio Cau

Coalizioni e liste: Partito IVA

sara giudice sindaco milano

Sara Giudice è diventata famosa per una raccolta firme per chiedere le dimissioni di Nicole Minetti.

Coalizioni e liste: Milano Merita

marco mantovani

Marco Mantovani è il candidato sindaco di Forza Nuova, partito di estrema destra.

 


Per potere esercitare il proprio diritto di voto occorre essere muniti della tessera elettorale e di un documento di identità valido.

Sulla tessera elettorale  vi sono i dati anagrafici dell’elettore, la sezione elettorale di appartenenza e la sede dove votare, i collegi elettorali di appartenenza oltre ai 18 spazi destinati all’apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale

La tessera elettorale viene rilasciata al domicilio dell’elettore. In caso di mancato recapito, può essere ritirata presso gli sportelli anagrafici della sede centrale di Via Larga 12 e delle delegazioni anagrafiche decentrate.

È possibile ritirare la tessera elettorale per conto di altre persone: presentarsi all’Ufficio Elettorale o presso le Sedi Anagrafiche Decentrate con la fotocopia del documento d’identità degli interessati.

Nella settimana precedente alla data delle elezioni e fino alla chiusura delle votazioni l’Ufficio Elettorale è disponibile in orario continuato dalle 8.30 e 19.00 anche nei giorni festivi.

GLI ELETTI:

I consiglieri confermati dalle elezioni sono 15-16 maggio sono 11 del Pdl e 11 del Pd, 4 della Lega, l’ex assessore Mariolina Moioli, Manfredi Palmeri, Mattia Calise, Basilio Rizzo, Ines Quartieri di Sel e Anna Scavuzzo di Milano Civica per Pisapia. Questi i candidati al consiglio comunale che sono già certi di sedere nell’aula di palazzo Marino, a prescindere dal risultato del ballottaggio.

Per il centrodestra oltre che Silvio Berlusconi, hanno già il loro posto in aula Riccardo De Corato, Carlo Masseroli, Giulio Gallera, Luigi Pagliuca, Matteo Forte, Alan Rizzi, Pietro Tatarella, Marco Osnato, Carmine Abagnale e Andrea Mascaretti.

Seggio certo, anche in caso di sconfitta di Moratti, per i leghisti Matteo Salvini, Massimiliano Bastoni, Luca Lepore e Alessandro Morelli, e per la capolista di Milano al Centro Mariolina Moioli.

Per il terzo polo, ha la certezza di entrare in aula solo Manfredi Palmeri, mentre dovrebbe restare esclusa Sara Giudice e il capogruppo uscente dell’Udc Pasquale Salvatore, salvo “ripescaggi” legati a eventuali apparentamenti.

Per il Pd, che se Pisapia vincesse al ballottaggio arriverebbe a quota 20 consiglieri, per il momento sono certi i primi 11: Stefano Boeri, Pierfrancesco Maran, Carlo Monguzzi, Pierfrancesco Majorino, Carmela Rozza, che conquista la palma della donna più votata in consiglio, Marco Granelli, Rosario Pantaleo, che torna in aula dopo 5 anni, Andrea Fanzago, Marco Cormio, Lamberto Bertolè e Maria Elisa D’Amico.

In caso di vittoria di Pisapia, si arriverebbe a 3 consiglieri per Sel, 2 per la lista Civica, 2 per Sinistra per Pisapia, uno per Idv e uno per i Radicali.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.