Iniziative per la qualità dell'aria 2011

QUALITA’ DELL’ARIA
Assemblea dei Sindaci della Provincia di Milano
9 febbraio 2011

Iniziative e azioni complementari e alternative ai blocchi del traffico per contribuire al miglioramento della qualità dell’aria a Milano.

AZIONI SULLA MOBILITÀ
• Abbassamento dei limiti di velocità a 70 Km/h su tangenziali, autostrade e strade provinciali a scorrimento veloce
La velocità di 70 Km/h rappresenta l’optimum di rendimento di un motore automobilistico di media cilindrata: il consumo di carburante è minore rispetto a velocità più elevate e le emissioni sono inferiori rispetto a velocità più basse, in quanto è possibile usare una marcia più lunga e, pertanto, ridurre il numero di giri del motore, a parità di distanza percorsa.
• Diffusione delle piste ciclabili e bike sharing
E’ necessario facilitare la mobilità cittadina per dare delle alternative alla mobilità su gomma.
• Targhe alterne durante la settimana
Si tratta di esperimenti già effettuati in passato che hanno comunque dato risultati, se attuati in modo coordinato e diffuso
• Incremento dei controlli dei gas di scarico dei veicoli
La diffusione dell’utilizzo degli opacimetri può facilitare l’incremento dei controlli dell’opacità dei gas di scarico, che dipende dalla concentrazione del particolato nel gas di scarico stesso.
• Diffusione del lavaggio a scorrimento delle strade
Il lavaggio delle strade tramite lo scorrimento dell’acqua consente una asportazione delle polveri depositate al suolo. Tale metodologia, già sperimentata in altre città europee, ha dato risultati positivi.

AZIONI SULLA MOBILITÀ DI NATURA STRUTTURALE

• Prolungamento delle metropolitane e tariffa integrata dei mezzi pubblici di trasporto
Impegno comune a reperire le risorse economiche e a condividere le scelte.

AZIONI SUL MIGLIORAMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA
Su tali azioni è possibile accedere a crediti agevolati e a detrazioni fiscali fino al 55% delle spese.
• Incentivazione della diffusione dei contatori di calore
La contabilizzazione del calore consiste in un sistema tecnologico, ampiamente utilizzato in Svizzera e Germania che, nei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato, permette di regolare autonomamente la temperatura in ogni unità immobiliare e suddividere le spese in proporzione a quanto ciascuno consuma.
Su tutti i corpi radianti viene installato un contatore di calore elettronico che consente di rilevare il consumo di ogni termosifone.
In questo modo si ottiene un risparmio sul consumo di combustibile compreso tra il 10% e il 30% l'anno.
L'intervento è possibile anche negli edifici di più vecchia costruzione, con un costo complessivo che si aggira sul migliaio di euro per unità immobiliare ed è proporzionale al numero di termosifoni.
• Incentivazione delle valvole termostatiche sui singoli caloriferi
La valvola termostatica è un dispositivo che sostituisce le normali valvole di chiusura dei caloriferi e, reagendo automaticamente alle variazioni della temperatura ambiente, regola automaticamente l’afflusso di acqua calda.
• Sostituzione vecchie caldaie con modelli ad alto rendimento o a condensazione
Le caldaie a condensazione, in particolare, garantiscono rendimenti molto elevati grazie al recupero del calore latente di condensazione del vapore acqueo, contenuto nei fumi di condensazione. Programma di finanziamento provinciale: Credi‐MI.
• Filtro antiparticolato per forni pizzerie, stufe e camini di abitazioni civili
In Trentino si sta diffondendo una tecnologia, già utilizzata con successo in Svizzera, per l’abbattimento delle polveri sottili prodotte dagli impianti di combustione a legna domestici: si tratta di un elettrofiltro che, secondo uno studio effettuato dal Dipartimento Ingegneria Civile e Ambientale Università degli Studi di Trento, è in grado di abbattere fino all’85% del PM10, all’87% del PM2,5 e all’84% del PM1 prodotto dagli impianti di combustione a legna.
• Riduzione delle temperature nelle abitazioni civili al di sotto dei 20 °C
Un solo grado in meno di temperatura permette di ridurre i consumi di combustibile del 10%, con conseguente vantaggio per la riduzione delle emissioni.
• Interventi di riqualificazione energetica degli edifici: coibentazione del tetto e delle pareti perimetrali, utilizzo di serramenti con doppi vetri
Si tratta di interventi di riqualificazione energetica che, utilizzando varie tecnologie e materiali, contribuiscono a ridurre i consumi di energia per il riscaldamento e la climatizzazione degli edifici.
• Diffusione del teleriscaldamento utilizzando l’energia prodotta dai termovalorizzatori
Necessità di far condividere al territorio le scelte tecnologiche che consentono di attuare, da una parte, la pianificazione della gestione dei rifiuti e dall’altra giovarsi dei benefici derivanti dall’eliminazione delle emissioni delle caldaie degli edifici convertiti al teleriscaldamento.
• Obbligo dei filtri antiparticolato sulle caldaie a gasolio
• Sostegno degli incentivi fiscali (detrazione del 55%) per interventi di risparmio energetico sugli immobili privati.

AZIONI SUL SETTORE AGRICOLO

• Copertura erbacea dei campi durante il periodo invernale
È dimostrato che la copertura erbacea è in grado di intercettare il particolato mentre il campo incolto, durante la stagione invernale privo di copertura, facilita il sollevamento delle polveri.

AZIONI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E DI TIPO COMUNICATIVO

Impegno comune a diffondere le ragioni per le quali si chiede ai singoli cittadini di rispettare i divieti in vigore, specialmente in tema di provvedimenti poco recepiti a livello di sensibilità del singolo, come il divieto dell’utilizzo dei camini al di sotto di 300 m e il divieto della combustione all’aperto. La legna infatti viene più facilmente percepita come materiale ecologico.
Analogamente è auspicabile un impegno comune a diffondere in modo capillare sul territorio, a partire dall’educazione scolastica, comportamenti virtuosi in tema di mobilità, risparmio energetico e, più in generale, in materia di ambiente.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.