Gli Afterhours a Milano

AfterhoursIl ritorno degli Afterhours celebrato con un live alla Fnac

 

Chi non è stato fan degli Afterhours durante un certo periodo della propria vita? Chi non è andato fino a Bologna per seguire i loro concerti? Chi non ha ascoltato Male di miele almeno mille volte e ancora la sa a memoria (tutto considerato che è del 1997…)?

Se fate parte di queste persone allora il prossimo evento realizzato alla Fnac di Milano per il 16 aprile sarà per voi imperdibile. Se invece non avete la minima idea di chi siano gli Afterhours, allora ne vale altrettanto la pena per osservare i fan deliranti che reagiscono all’ingresso del frontman Manuel Agnelli ed entrare in contatto con un gruppo che rappresenta una pietra miliare del rock alternativo italiano.

Gli Afterhours possono infatti vantare non solo importanti collaborazioni – come la canzone cantata da Manuel Agnelli in duetto con Mina, Adesso è facile – e la partecipazione nel 2009 a Sanremo in cui si sono aggiudicati il Premio della Critica “Mia Martini”, ma anche il fatto di aver creato un vero e proprio brand musicale fatto di canzoni indimenticabili come Non è per sempre, Quello che non c’è, Ballate per piccole iene, I milanesi ammazzano il sabato, … e molte altre che sono rimaste scolpite nei cuori di tutti i fan che li hanno seguiti e di quelli che ancora li seguono.

Per questo in generale si attende con trepidazione l’arrivo del nuovo album degli Afterhours, Padania, che hanno iniziato a scrivere nel settembre del 2010 dopo il tour estivo. Il primo singolo omonimo è già in circolazione in radio dal 30 marzo e basta andare su YouTube per sentirlo che subito ci si rende conto che il suo testo e la sua musica promettono un album dalle tinte accese, caratterizzato da effetti sonori molto coinvolgenti e da uno sfondo deciso di impegno sociale.

A renderlo ancora più evidente è proprio la seguente dichiarazione di Manuel Agnelli che si può leggere sulla presentazione dell’evento dalla pagina della Fnac: “Padania è uno stato, non ha confini geografici, è uno stato della mente e dell’anima. La canzone parla di una persona che vuole cambiare la propria vita e il proprio destino , perché crede che ci debba essere qualcosa di più del destino e della fortuna. È un desiderio così forte che diventa un’ossessione e questa ossessione diventa una maledizione, che la porta a vincere tutte le sue battaglie ma a dimenticarsi del perché sta combattendo. A realizzare tutto. Tranne che se stesso”.

Il nuovo album verrà presentato lunedì 16 aprile alle ore 18.00 alla Fnac di via Torino con un live della band a ingresso libero (è consigliabile arrivare prima per riuscire a trovare una buona posizione) e la possibilità di acquistare scontata presso il grande magazzino l’edizione deluxe dell’album (con una tiratura di 1500 copie e una serie di gadgets, tra cui un coupon per il tour estivo e una chiavetta USB contenente l’album in digitale ed un video esclusivo) un giorno prima dell’uscita effettiva di esso, che è appunto prevista per il 17 aprile.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.