Le Banche non pagano l’IMU

banche imuSembra davvero anacronistico non far pagare alle fondazioni bancarie la nuova IMU ma invece è l’amara verità italiana. Un emendamento di Elio Lannutti dell'Idv proponeva di cancellare l'esenzione ma è stato bocciato per il parere contrario del governo che avrebbe sostenuto che le banche e le loro Fondazioni sono associazioni benefiche pertanto è giusto esentarle.

L’esenzione dell'Imu per le fondazioni bancarie è sicuramente un favore alle banche che tutto sono tranne che prive di mezzi, mentre si decide di far pagare l’imposta ad esempio agli ospizi. Secondo Elio Lannutti, dell'Idv e Presidente dell'Adusbef, firmatario dell'emendamento bocciato in Commissione, si tratta di "una vergogna" perché "si fa pagare l'Imu sulle macerie, ovvero sulle case inagibili, sui pagliai, e allo stesso tempo il governo dei banchieri dimostra di essere prono agli interessi dei banchieri".

Nell’attuale situazione economica dove si chiedono sacrifici a tutti i cittadini pare davvero fuori dal tempo e dallo spazio tutelare gli interessi di parte, sia della classe politica sia di chi come le fondazioni bancarie che capitalizzano 150 miliardi di euro non avrebbe sicuramente problemi a sostenere anche con questa tassa la ripresa del nostro Paese.

Le fondazioni bancarie fanno beneficenza, quindi per loro esenzione totale dall’IMU, mentre poi chi ha un pollaio, un pagliaio, un allevamento o più semplicemente chi ha investito i risparmi di una vita nella propria abitazione è tenuto eticamente ad aprire il portafoglio e a sostenere l’economia, cioè a fare la banca.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.