Una domenica da ricordare

domenica da ricordareUNA DOMENICA DA RICORDARE TRA GIRO D’ITALIA E DOMENICASPASSO

Chi più ne ha, più ne metta! Questa domenica 27 maggio Milano è stata teatro di una serie di eventi che hanno spaziato dallo sport, alla cultura, all’enogastronomia, all’ecologia. Innanzitutto, ha visto la tappa finale del Giro d’Italia, la cronometro. Poco meno di 30 km a prova di resistenza ed energia. Il percorso ha toccato le splendidi cornici del Castello Sforzesco, la partenza, e l’arrivo trionfale in piazza Duomo.

L’entusiasmante percorso lungo il centro di Milano è lo stesso che si sarebbe dovuto compiere nel 2010, quando per non compromettere il regolare svolgimento delle elezioni, fu dirottata la partenza a Rho. La 21° tappa invece in qualche modo ha omaggiato le bellezze di Milano: Castello, Duomo, Corso Venezia, Piazza San Babila.

La tappa, vinta dal bergamasco Marco Pinotti, ha riservato per i migliaia di spettatori  l’inaspettata sorpresa della vincita del Giro da parte del canadese Hesjdal ,che ha sorpassato lo spagnolo Rodriguez, fino a stamani dato per vincitore.

Oggi è stata la terza DomenicAspasso, l’iniziativa ecologica del Comune di Milano in concomitanza con gli importanti appuntamenti sportivi a Milano: il Giro, appunto, la Stramilano e la City Marathon.

DomenicAspasso questo 27 maggio non ha significato solo blocco delle auto e quindi un’aria più respirabile, cosa comunque gradita. Ha significato una serie di iniziative gratuite nel centro e nei vari quartieri milanesi, volte a vivere luoghi all’aria aperta, a visitare musei, a degustare e fare sport.

Biciclettate, lezioni gratuite di baseball al Vigorelli, lo storico impianto milanese aperto per l’occasione e con un insegnante speciale: Faso, bassista di Elio e Le Storie Tese e presidente dell’Ares Baseball Milano. Un’occasione per conoscere sport meno noti: il parkour, nato nelle banlieu francesi con l’esibizione in Largo Marinai d’Italia del gruppo milanese Milano Monkeys; l’Hitball, una disciplina già di successo che mischia calcio, pallamano e tennis, praticata tutto il giorno al Lido. Palazzo Marino ha aperto le porte ai bambini per una serie di attività ludiche creative e fantasiose. Giochi per tutta la famiglia invece ai giardini pubblici Indro Montanelli.

E’ stato anche un momento di integrazione tra sport e mondo della disabilità: nel quartiere Valsesia infatti tornei basket e calcio tra giovani studenti diversamente abili.

Per tutti i gusti quindi: musei, mostre, fotografia, enogastronomia, ma anche per chi ha voluto semplicemente rilassarsi in piscina comunale, gratuita per l’occasione.

Un’ottima sinergia tra Comune, Polizia locale e Atm, che ha fatto viaggiare sui mezzi pubblici tutto il giorno con un solo biglietto al costo di € 1,50.

Come ha detto soddisfatto Pisapia, questa domenica è stata una giornata di festa per tuta la città, che ha risposto con grande entusiasmo.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.