• Home
  • ARTE
  • Addio anni 70. Arte a Milano 1969-1980

Addio anni 70. Arte a Milano 1969-1980

mostra anni 70 milanoA Palazzo Reale dal 31 maggio al 2 settembre 2012 la mostra "Addio anni 70. Arte a Milano 1969-1980"  pone l’accento sul sistema dell’arte a Milano negli anni Settanta e sulla produzione culturale legata alle arti visive che caratterizzava la scena cittadina attraversata dalla tempesta della politica.

Apre e chiude il percorso una reading room, realizzata con tavoli e sedie di Enzo Mari.

Nelle sale successive, che iniziano con le scale asimmetriche di Gianni Colombo (è possibile provarle firmando una liberatoria, hanno messo a dura prova il mio equilibrio!), ci sono oltre 2500 mq espositivi per oltre 60 artisti rappresentati. Tra gli altri si segnalano Valerio Adami, Vincenzo Agnetti, Nanni Balestrini, Gianfranco Baruchelli, Dadamaino, Sergio Dangeli, Emilio Isgrò, Ugo La Pietra, Gianfranco Pardi, Arnaldo Pomodoro, Mimmo Rotella, Emilio Tadini.

Largo spazio è stato dato alla fotografia, sono esposti tra gli altri Gabriele Basilico con immagini di “Proletariato giovanile”  molto suggestive, Gianni Berengo Gardin e Cesare Colombo  con delle immagini di Milano, dal centro e Piazza del Duomo ai quartieri della “nuova” periferia costruiti proprio in quegli anni.

Nella Sala delle Cariatidi è esposta l’opera di Enrico Baj “I funerali dell’anarchico Pinelli”, una delle opere, insieme all’”Apocalisse”,  più discussa dell’artista. Opera civile del 1972 che denuncia un episodio drammatico e che avrebbe dovuto essere esposta a Palazzo Reale, ma la mostra fu sospesa perché la mattina dell’inaugurazione (17 maggio 1972) fu assassinato il commissario Calabresi, che aveva diretto le indagini sulla strage di P.zza Fontana.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.