Bimbo precipita dal 4 piano

bibo precipita dal 4 pianoSpesso e volentieri nella cronaca purtroppo ci troviamo a discutere su episodi brutali e riprovevoli, dove tuttavia è relativamente “facile” puntare il dito contro i colpevoli, scaricando su di loro tutti i mali che affliggono la nostra società.
Ci sono fatti che però ci lasciano davvero attoniti e senza fiato, come un coltello che ci trapassa da una parte all’altra del cuore, lasciando un solco che si trasforma in preoccupazione per noi stessi e per coloro che ci sono cari. Abbiamo dato un nome triste, quasi rituale a queste circostanze, che chiamiamo “tragedie”, quasi come per volerle esorcizzare, trascinandole fuori dalla nostra quotidianità.

Troppo spesso ci dimentichiamo che questi fatti si svolgono senza motivi particolari, senza colpe da imputare e sentenze da sputare in maniera frettolosa.

La tragedia si consuma nelle cosiddette «Torri Aler» a Sesto San Giovanni, in via Karl Marx al 495. Intorno alle 2 del pomeriggio i passanti assistono a una scena terrificante: un bambino di 4 anni si arrampica fuori dalla finestra di casa sua e si schianta dopo un volo di oltre 30 metri. Inutili i soccorsi, all’arrivo in ospedale il piccolo era già morto.

Dov’erano i genitori? La madre era al lavoro e ha lasciato il figlio al nonno di 73 anni. Una giornata normale, come tutte le altre: dopo pranzo i due si erano coricati per un piccolo sonnellino. Tuttavia il bimbo è stato svegliato da un rumore, e non si sa ancora come si è arrampicato fino alla finestra da dove è caduto.

Il nonno è stato svegliato poco dopo dai vicini e passanti che avevano assistito alla scena. L’anziano dopo essere sceso si è sentito male vedendo il nipote in quelle condizioni. Stessa sorte purtroppo è toccata anche alla madre, che è stata male alla notizia. I due sono ricoverati al Niguarda, mentre per il povero piccolo non c’è stato nulla da fare. I più pragmatici o gli insensibili potrebbero imputare all’anziano la colpa di essere troppo distratto, tuttavia forse in questo caso non sarebbe giusto imputare al povero vecchio un peso così grande che forse nemmeno ha.

A questo punto la domanda che si ci può fare è semplice: come è possibile che capitino sciagure come questa? O meglio, come si possono scongiurare? Perché sarebbe senza senso dare troppa colpa all’anziano, dall’altra parte però è assurdo che un bambino, con ancora tutta una vita davanti, muoia in questo modo.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.