• Home
  • EVENTI
  • Estate in musica 2012 all’Auditorium con Invito in America

Estate in musica 2012 all’Auditorium con Invito in America

corale verdi concertoDomenica 12 agosto, alle ore 18,00 all’Auditorium di Milano  della Fondazione Cariplo, in Largo Gustav Mahler, in occasione dell’evento “Una Estate con la Musica 2012” che vuole portare a Milano a conoscenza di appassionati e turisti su quanto fa la Fondazione LaVerdi, sia in ambito cultura che nel sociale, dando ad ogni concerto una caratteristica particolare sia nel gusto che nella qualità, portando solisti, direttori, giovani talenti di alto profilo,  va in scena “Invito in America”, percorso di musica su pezzi di Dvorak, Bernstein e Gershwin, a cura dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, con accompagnamento al pianoforte di Giuseppe Albanese , diretti dal maestro Marco Parisotto.

In questa serata vengono proposti in un piacevole percorso due secoli di musica americana, con l’intento di affascinare, ci si augura il numeroso pubblico presente. Ad aprire il concerto ci sarà la Sinfonia  9 in Mi minore di Dvorak, a molti conosciuta come “Dal nuovo mondo”, per poi approdare con gli americanismi del calibro di Bernstein, in cui LaVerdi esegue Suite e Simphonic Dances di Gershwin, facendo anche l’attraente Rhapsody in Blue. Piacevole senza dubbio è l’ascolto della Sinfonia n. 9 in Mi minore op. 95 di Dvorak, scritta dal grande compositore nel 1982, dopo essere diventato nel “Nuovo Mondo” Direttore del Naational Conservatory di New York, e da quel momento nei suoi lavori si vede l’influenza avuta dalle musiche tradizionali e popolari americane. Anche West Side Story, musical americano, è da vedere e ascoltare, in una performance di musica e arte che trasforma il palco in un qualcosa di eccellente. Simphony Dances anche lei è senza dubbio da sentire e vedere, assieme a Rapsody in Blue di George Gershwin, che altro non è che il trasportare la musica di jazz sinfonico, in modo piacevole per chi l’ascolta. Da non perdere assolutamente è l’assolo del famoso e stratosferico pianista Giuseppe Albanese, grande talento di questi tempi, non dimenticando di vedere all’opera con la sua grande energia il maestro Marco Parisotto. Certamente si resta soddisfatti in questo evento, in quanto si ascolta del grande e buon jazz con Giuseppe Grazioli che guida LaVerdi nel migliore dei modi, in musiche di Gould, Copland, Ellington e altro, facendo capire l’importanza di un’orchestra e la sua orchestrazione in questo tipo di musica,  sostenuto dai solisti di clarinetto e contrabbasso  Fausto Ghiazza e  Michele Sciandra. I biglietti per assistere al concerto hanno il costo da 10,00 a 25 euro.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.