Stop al fumo nelle aree giochi nei Parchi

divieto di fumo nei parchi di milanoTempi duri per i fumatori. Proprio così, perché dopo l’aumento dei prezzi annunciato poco tempo fa che prenderà piede nel prossimo autunno, ora arriva anche il divieto di fumo in tutti i parchi, in particolare nelle aree dedicate al gioco dei bambini.

Insomma l’invito è: “spegnete il vostro vizio, fatelo per loro”, così sono apparsi cartelli con una scritta chiarissima: «Questo è uno spazio dei bimbi! Vi invitiamo a non fumare (Grazie)». Il Comune ha posizionato gli avvisi in 70 parchi pubblici della città, centro e periferia, dai giardini Montanelli a via Novara. Insomma, la campagna per la tutela dell'infanzia è entrata nella fase operativa.

Per adesso i messaggi non hanno ancora carattere prescrittivo ma invitano semplicemente a una presa di coscienza rispetto ai bambini. Si tratta di un semplice richiamo al buon senso e un appello al senso di responsabilità, il tabacco fa male, lo sapete, risparmiate almeno i vostri figli, fateli respirare. I genitori più rigidi tuttavia non devono preoccuparsi, perché a partire da Settembre, al massimo ad Ottobre, sarà applicato il divieto assoluto. Milano quindi segue il modello di Napoli, Verona e Bolzano. Fuori la nicotina dai recinto dei giochini: «Difendiamo la salute dei più piccoli e dei luoghi che appartengono a loro». Oh sì certo, bello slogan. Forse però questa non è la soluzione che si aspettavano in tanti, anche se si tratta di un bel passo avanti. La strada maestra è quella giusta ma c’è ancora molto da fare.

Le idee però ci sono, così come ha spiegato l'assessore alla Cultura della salute, Pierfrancesco Majorino: “Il Piano di zona, l'atto strategico che stabilisce le priorità nelle azioni sanitarie, porterà avanti la riflessione sull'importanza di un ambiente sano per la crescita dei bambini. I punti qualificanti del progetto sono: la "pulizia" degli spazi pubblici, la promozione del gioco nei giardini e nei cortili, investimenti mirati sulla qualità della vita”. La crociata è partita il 31 maggio scorso, data simbolica, Giornata mondiale senza tabacco. La premessa: il fumo passivo è una minaccia gravissima, anche all'aperto; i bambini vanno circondati d'attenzioni, non dai veleni. Il Comune ha utilizzato otto aree verdi come laboratorio della campagna di prevenzione: Monte Merlo e Bar Bianco ai Giardini Montanelli (Zona 1), via Boves (Zona 3), via Gonzales Nervesa (Zona 4), parco Baravalle (Zona 5), via Cascina Bianca (Zona 6), via degli Ulivi (Zona 7) e parco Pallavicino (Zona 8). In tre mesi il messaggio ai tabagisti è stato moltiplicato, ristampato, diffuso in 490 tabelle distribuite in settanta aree gioco. Insomma, l’iniziativa è partita bene, sta procedendo meglio e sembra destinata a cambiare per davvero le abitudini dei fumatori.

 

Parchi Divertimento Parchi Faunistici Parchi Family Friendly Gite fuori porta
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.