Cento passi in zona due

la scheggiaL’Associazione La Scheggia e il Comitato di Zona Due di Milano, con il contributo del Consiglio di Zona Due organizza un doppio evento “Cento passi in zona due – Un percorso di legalità in immagini, parola, luoghi, suoni” e “Biutiful Cauntri – In nome della legge”.

In “Cento passi in zona due” si vuole diffondere il discorso di legalità e la lotta e fermezza contro ogni tipo di mafia, organizzando momenti di incontro con film, serate con giornalisti, associazioni, personaggi delle istituzioni e artisti. Il progetto è quello di sensibilizzare i cittadini milanesi, che devono essere una parte attiva per conbattere e rendere innocue le varie forme di illegalità che ci sono nella nostra città.

Gli organizzatori hanno pensato ad una rassegna cinematografica itinerante e a ogni appuntamento ci sarà la testimonianza di persone che agiscono a Milano contro i soprusi di ogni genere, oltre a momenti di teatro e seminari sempre su questo tema. La data di svolgimento di questi incontri è: lunedì 19 novembre 2012: alle ore 20,00 aperitivo con l’intervento di Mario Portanova, autore di Mafia a Milano, alle 21,00 proiezione di Biutiful Cauntri di Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio, Peppe Ruggiero. Con Raffaele Del Giudice, Salvatore Napolano, Mario Gerlando, Patrizia Gerlando - Italia 2007. Si tratta di un film documentario fatto da Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio e Peppe Ruggero, in cui si parla dello scottante argomento emergenza rifiuti, fermandosi a riflettere sui punti focali di questo tema: le discariche abusive, l’ecomafia, le conseguenze dell’inquinamento negli allevamenti di vario genere.

Nel film si vede l’avvelenamento della popolazione causato dall’inquinamento che si riflette nell’agricoltura e su tutti noi. Si vedranno anche le cifre e il fatturato  di questa illegale attività. Il tutto si svolge nelle sale del Circolo in viale Monza 140 a Milano. Giovedì 22 novembre, alle ore 20,00 tradizionale aperitivo e presentazione di alcun associazioni che sono a sostegno della legalità, alle 21,30 proiezione di “In nome della legge” di Pietro Germi, con Massimo Girotti, Jone Solinas, Camilo Mastrocinque, Charles Vanel – Italia 1949. Qui si vede la storia di un magistrato ai suoi primi passi che viene mandato in un paese in Sicilia per contrastare la mafia. Trova solo un ragazzo di nome Paolino che sta dalla sua parte. A causa dell’omertà dilagante il lavoro fatto dal magistrato lascia un pò a desiderare, in quanto in quel paese, tutto è nelle mani del Barone Lo verso, che è proprietario della solfatara e da lui lavoro a tutti. Dopo un po di tempo il Barone chiude la sua azienda, a quel punto il magistrato pensa di lasciare il paese, ma di fronte al fatto che è stato ucciso Paolino, decide di restare, suo dovere e obbligo. Quello che si vede è la vera storia della Sicilia, nella continua lotta tra la mafia e la legge, uguale a quella che c’è nei film western tra banditi e sceriffi. Questo romanzo è di Giuseppe Lo Schiavo, la regia  è quella aperta e vivace di Germi, che pur nella sua prospettiva singolare riesce a non essere troppo superficiale e folcloristico.  

Per tutti l’appuntamento è allo Spazio Ligeria 70’s Cafè in Via Padova 123 a Milano. Per ulteriori informazioni su entrambe le serate visitare il sito www.ascheggia.org. Tutte le serate sono a ingresso gratuito.

Guido Baroni

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.