• Home
  • EVENTI
  • Il pianista David Fray con l'orchestra Verdi

Il pianista David Fray con l'orchestra Verdi

david frayIl programma prevede anche l'esecuzione del melologo "Prospero, o dell'armonia" di Fabio Vacchi.
 
Oggi e ieri allo specchio: Fabio Vacchi, uno tra i maggiori compositori italiani viventi, e l’olimpico Wolfgang Amadeus Mozart, sono gli autori “di cartello” di questo quattordicesimo programma della Stagione sinfonica 2012-2013 de la Verdi.
Appuntamento dunque giovedì 20 (ore 20.30), venerdì 21 (ore 20.00, serata dedicata all’Istituto Tumori di Milano, ma con accesso disponibile per tutti) e domenica 23 dicembre (ore 16.00), all’Auditorium di Milano in largo Mahler (info e prenotazioni: 02.83389401/2/3) per un “trittico” musicale decisamente inconsueto, che vedrà sul palco dell’Auditorium anche il solista trentunenne David Fray, considerato uno dei giovani pianisti francesi più interessanti, al debutto con laVerdi.
L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, guidata dalla sapiente bacchetta del milanese Ruben Jais, sarà impegnata nell’esecuzione del melologo Prospero, o dell’armonia di Vacchi, con l’attore Michele Di Giacomo in scena, cui seguiranno il Concerto in Re minore per pianoforte e orchestra (solista David Fray) e la Sinfonia n. 41 Jupiter del genio salisburghese.
 
“Continua e si riafferma in questo modo – commenta il maestro Ruben Jais - l’intento e l’impegno de laVerdi di proporre al proprio pubblico, accanto ai grandi classici di ogni tempo, le pagine di autori del nostro tempo, nel segno di una continuità dello sviluppo della cultura musicale di qualità che non ha confini né temporali né territoriali”.
 
Carla Parisi
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.