• Home
  • EVENTI
  • Befana Benefica 2013: un sorriso per un giorno

Befana Benefica 2013: un sorriso per un giorno

befana benefica2013La Befana veniva di notte a cavallo di una scopa, con le scarpe tutte rotte … ma da 46 anni a questa parte si è attrezzata e a Milano ci arriva a cavallo di una moto!

Già, avete letto bene.

Per chi non lo sapesse, il Moto Club Ticinese è l’ideatore di questa iniziativa benefica che raccoglie le offerte dei bikers destinandole in esclusiva ai due centri adottati fin dalla prima edizione della manifestazione, ovvero il Piccolo Cottolengo Don Orione e per la Sacra Famiglia di Cesano Boscone. Vengono consegnate agli ospiti delle strutture le classiche calze piene di dolciumi nonché eventuali regali aggiuntivi, e per chi ne ha la possibilità viene offerto anche un giro in moto. L’iniziativa è promossa dal Motoclub Ticinese con il patrocinio di Comune, Provincia e Regione e il corteo parte dopo la benedizione dell’arcivescovo.

E così nella insolitamente mite domenica del 6 gennaio, all’alba, la Polizia Locale Gruppo Motociclisti ha supportato il Moto Club Ticinese nello svolgimento regolare della manifestazioni, partecipando e gestendo la carovana di moto guidata da una enorme Befana che ha raggiunto Piazza Castello, nuova sede del raduno (che ha preso il posto di Piazza Duomo per motivi ambientali). Nelle postazioni gazebo situate al punto di partenza sono state distribuite le calze contenenti dolciumi e le medaglie ricordo della manifestazione, incassando le offerte libere che sarebbero state poi consegnate ai due istituti.

Tutte le strade e le diramazioni erano inondate da motociclette parcheggiate ovunque, in mezzo alla strada, sui marciapiedi, e senza distinzione di “razza” visto che la manifestazione è aperta a tutti. C’era di tutto: dal cinquantino alle motociclette da gara, dagli scooter ai mezzi d’epoca, dalle vespe alle Harley (le più numerose).  Chi aveva legato una scopa al portapacchi, chi si era travestito da befano, chi aveva fissato al manubrio una minibefana, insomma, uno spettacolo folcloristico atipico! E per una volta tanto sentirle sgasare era una piacere, perché faceva parte del gioco.

E a proposito di “befanate”, io organizzo ogni anno la tombolobefanata:  invito a casa amici variegati e allestisco una megatombolata mettendo in palio i regali che i vari partecipanti hanno ricevuto a natale ma che desiderano riciclare perché orridi, perché doppioni, perché inutili. E con questa scusa ci si ritrova in allegria dopo le feste,  a finire avanzi di panettone e torrone, a raccontarsi gli accaduti di fine anno, a condividere in allegria l’incipit di un nuovo anno per sintonizzarsi sul giusto canale umorale nell’affrontare tutto quello che ci riserverà.

Buon anno a tutti.

Chiara Collazuol

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.