Incrementi di produttività: imposta al 10%

incremento-produttivitaDETASSAZIONE 2013: EMANATO IL DECRETO
È stato firmato lo scorso 22 gennaio, in ritardo di una settimana rispetto al termine fissato dalla Legge di Stabilità 2013, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri relativo all’individuazione - per l’anno 2013 - dei criteri per l’applicazione dell’imposta sostitutiva del 10% sulle somme erogate a titolo di retribuzione legata ad incrementi della produttività.

Il Decreto definisce come “incrementi di produttività” tutte “le voci retributive erogate, in esecuzione di contratti, con espresso riferimento ad indicatori quantitativi di produttività/redditività/qualità/efficienza/innovazione”, prevedendo poi anche ulteriori fattispecie al verificarsi delle quali si avrà accesso alla detassazione, sempre in forza di previsioni derivanti da contrattazione collettiva di secondo livello.

Con il Decreto in esame vengono anche fissati i nuovi requisiti reddituali ed in particolare:

-  l’imponibile assoggettabile ad imposta sostitutiva per l’anno 2013 viene confermato a € 2.500,00;
-  il limite di reddito da lavoro dipendente relativo all'anno 2012, viene innalzato ad un importo massimo di €. 40.000,00 (lo scorso anno era stato fissato a €. 30.000,00). L'innalzamento del limite di reddito annuo rende quindi possibile l’ampliamento della platea degli aventi diritto.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.