A Magenta la fiera di San Biagio

magentaIl 3 febbraio Magenta festeggia San Biagio, che lega la storia della Chiesa a quella popolare del territorio.

La tradizionale fiera di merci e bestiame, che si tiene ogni anno, ha radici che si perdono nei secoli. Da sempre la festa di San Biagio è sentita dai Magentini in modo autentico e profondo.
Anche quest’anno la giornata di festa sarà caratterizzata da immancabili appuntamenti.
In via Don Milani sarà esposto un vasto campionario di macchine agricole, mentre in via San Biagio e in via Mazzini ci saranno le bancarelle tra cui spiccano quelle caratteristiche dei marroni di Cuneo (le castagne cotte al forno ed infilate come collane a più file) oltre a zucchero filato e dolciumi vari.

Ci saranno anche gli immancabili appuntamenti con il bacio della reliquia per scongiurare le malattie della gola presso l’Istituto Madri Canossiane, la benedizione dei panettoni sul sagrato della Basilica di San Martino e la degustazione della trippa o “busecca” in collaborazione con il Gruppo Alpini di Magenta. La manifestazione avrà un prologo sabato 2 febbraio con l’inaugurazione di una mostra dedicata alle foreste dal titolo “Gocce di Foresta – 2011 anno internazionale delle foreste” e con la vendita e la degustazione di specialità gastronomiche del territorio e di prodotti di aziende, a cura del Consorzio Produttori Agricoli Parco Ticino.

La conclusione della due giorni di festa sarà domenica sera al Teatro Lirico con il concerto “InCanto di montagna” del Coro CET – Canto e Tradizione.

La Festa di San Biagio segue la Candelora, festa della Presentazione del Signore o della Purificazione e sono entrambe due ricorrenze molto sentite a Magenta e nella provincia.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.