• Home
  • TEATRO
  • Vedova Allegra Manzoni: dal 9 febbraio l'operetta di Lehàr a teatro

Vedova Allegra Manzoni: dal 9 febbraio l'operetta di Lehàr a teatro

vedova allegraSabato 9 febbraio al Teatro Manzoni di Monza, alle ore 21,00, arriva  “La Vedova Allegra”, spettacolo presentato nella stagione fuori abbonamento. Gli interpreti sul palco saranno il comico Umberto Scida e la soubrette Elena D’Angelo, con la regia di Umberto Scida; la produzione è della Compagnia Italiana di Operette e la musica di Franz Lehar, il librettista Victor Leòn-Leo Stein.

La prima esecuzione dell'operetta conosciuta da tutti si ebbe a Vienna, al Theater an der Wien, il 28 dicembre 1905. Da tutti conosciuta, "La vedova allegra" racconta del Barone Zeta, Ambasciatore del Pontevedro a Parigi, al quale viene detto, per ordine del Governo, di adoperarsi affinchè la signora Anna Glavari -a cui da poco è venuto a mancare il marito, banchiere di corte- prenda come secondo marito un compatriota. Infatti, se si dovesse risposare con uno straniero, i cento milioni di dollari a lei intestati, lascerebbero la Banca Nazionale Pontevedrina, e per la nazione sarebbe il fallimento economico.

Per riuscire in questo intento, il Barone Zeta, assieme a Niugus (il cancelliere un po’ confusionario), cerca di convincere il Conte Danilo Danilowich, segretario all’Ambasciata di Parigi, a sposare la ricca vedova. Ma questi, per ripicca, non vuole sposare Anna e non ammette di esserne ancora innamorato. Anche la vedova non vuole fare capire che ricambia il sentimento del conte e decide di creare diverse situazioni per farlo ingelosire. Succede, però, che in occasione di un ricevimento nella villa di Anna questa dichiari ad alta voce a tutti che non vuole sposare il conte, ma un francese: il sig. Camillo De Rossillon. Danilo si arrabbia e lascia la festa.

Tutto sembra andare per il peggio, quando Niegus, trova casualmente e involontariamente il modo di fare sparire l’equivoco e a far dire ad Anna e Danilo che il loro è un’ amore condiviso...

Gli altri interpreti sono: Barone Mirko Zeta: Gianfranco Teodoro; Conte Danilo Danilowitch: Massimiliano Costantino; Baronessa Valencienne: Afra Morganti; Camille De Rossillon: Francesco Tuppo; Conte Kromow: Gianvito Pascale; Contessa Bogdanowitch: Cristina Chiaffoni; Conte Bogdanowitch: Francesco Giuffrida; Visconte Cascada: Santi Scammacca; Contessa Olga Kromow: Monica Emmi. Operetta Italiana Dance Ensemble: Elena Sekulic, Giulia Mostacchi, Martina Maio, Martina Ronca, Monica Emmi, Valentina Necchi.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla Biglietteria del teatro Manzoni di Monza, in Via Manzoni 23 a Monza – tel. 039.386500, orari di apertura dal martedì al sabato dalle ore 10,30 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00.

Il costo dei biglietti è: platea € 26,00 + € 2,00 prevendita, balconata: € 21,00 + € 2,00 prevendita,Galleria: € 18,00 + € 1,00 prevendita.

Biglietti ridotti  acquistabili solo in botteghino mediante l’attestato di riduzione (Le riduzioni sono riservate a:diversamente abili, under 18, Abbonati Stagione di Prosa, Enti Convenzionati).

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.