• Home
  • CRONACA
  • Perde i capelli ma non il vizio, e viene sempre

Perde i capelli ma non il vizio, e viene sempre

berlusconiSi sa, Silvio Berlusconi è un gran simpaticone. Protagonista assoluto della politica italiana nonché del palcoscenico mondano, sa sempre come fare centro con una bella battuta: “Lei Viene? E quante volte? Si giri”. Insomma, uno show man a 360°.

Vittima della sottile ironia è Angela Bruno (30), responsabile area manager in Lombardia del Gruppo Green Power, che si è vista chiamare sul palco per essere la protagonista inattesa di una gag del Cavaliere. Quest’ultimo non s’è fatto sfuggire il carpe diem ed ha coinvolto il pubblico assonnato con un’infantile scambio di battute a sfondo sessuale. Angela ha sorriso e dato corda al piccolo cabarettista che si nasconde dentro Silvio Berlusconi, sorridendo e cercando di mantenere la propria professionalità.

In seguito a tale episodio, Angela Bruno, prima ha dichiarato di essere onorata e divertita, poi di essere stata oggetto di una manipolazione mediatica, per terminare con una dichiarazione in cui ammette il proprio imbarazzo come donna e madre.

La questione comunque non si articola nemmeno più di tanto intorno a chi è rimasto più offeso: se Angela Bruno, suo figlio o tutti i puritani d’Italia; quanto piuttosto allo spessore della qualità mediatica del Cavaliere. In fondo, dietro ad ogni scherzo si nasconde una verità, e se Angela Bruno è una donna di bella presenza, giovane e nel suo tailleur un po’ provocante, cosa frulla nella testa di Silvio a tale vista?

A 77 anni ci si aspetta che una persona abbia raggiunto quella maturità per cui non occorra più fare battute che coinvolgano tettite e pisellini, e tantomeno doppi sensi scontati come il “venga-venga, già venuto?”. Non si tratta solamente del riflesso della personalità di un uomo che pretende ancora oggi di essere al centro della commedia: ma è soprattutto il mezzo relazionale col quale si è sempre contraddistinto.

I presupposti sui quali fonda le proprie promesse e convinzioni sono nobili, è vero, ma sorge qualche dubbio sullo stato di noia che si vive quando si è rimasti sullo sfondo. Abbandonare le vecchie abitudini è difficile ed essere simpatici è il miglior modo per essere al centro della scena. Ma davvero dovrei dare il mio voto ad un uomo solo perché mi ha strappa delle risate scontate e ha comprato Balotelli al mercato di gennaio?

Ivan Potapov

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.