Bevi la Cocacola: NON ti fa bene

cocacola manifestoBevi la coca cola che ti fa bene! Questo il ritornello nella canzone “Bollicine” del 1983 di Vasco Rossi che a seguito di questo particolare spot non richiesto rischiò inizialmente di essere denunciato dalla Coca-Cola Company e solo quando poi la multinazionale americana si rese conto della pubblicità non convenzionale ottenuta grazie alla canzone, rinunciò a passare alle vie legali.

Se negli anni 80 si poteva avere qualche dubbio, ora però tutti sanno che la bevanda più diffusa nel mondo non sia un vero e proprio toccasana salutare e sia in grado di provocare dipendenza.

In Nuova Zelanda una donna di 30 anni è morta a seguito di un attacco di aritmia cardiaca provocato dal consumo eccessivo della bevanda. Ma i legali della Coca Cola si difendono: non c'è nessuna prova e gli esperti non sono stati concordi sulla causa di morte più probabile.

"Se non fosse stato per il consumo di quantità molto grandi di Coca Cola è improbabile che sarebbe morta quando è morta e nel modo in cui è morta", ha detto il magistrato che ha inoltre raccomandato al governo di imporre limiti sul contenuto di caffeina e di zucchero nelle bevande gasate e l'apposizione di etichette di avvertimento come sui pacchetti di sigarette.

Cosa provoca al nostro corpo bere una lattina di cocacola?

  • Nei primi dieci minuti dall'assunzione, 10 cucchiaini da tè di zucchero colpiscono il nostro organismo. Questa quantità rappresenta il 100% della quantità giornaliera richiesta. La sola ragione per la quale non vomitiamo per il troppo zucchero è che l’acido fosforico taglia e affievolisce il sapore.
  • Entro i primi 20 minuti la quantità di zucchero nel sangue raggiunge livelli altissimi e il fegato risponde con un incremento di insulina per tenere a bada questo aumento di zuccheri nel sangue.
  • Entro i primi 40 minuti l’assorbimento della caffeina è completo. Le pupille si dilatano, la pressione del sangue aumenta e il fegato immette più zuccheri nel sangue.
  • Entro i primi 45 minuti il corpo aumenta la produzione di dopamina, che stimola il centro del piacere del nostro cervello, esattamente la stessa risposta che il corpo ha alle droghe.
  • Entro i primi 60 minuti il nostro corpo inizia ad avere un crollo di zuccheri.


Le dosi pericolose del consumo cronico, indotto dalla presenza di zucchero e caffeina, sono quelle che vanno da 2 a 10 litri di Coca Coca al giorno.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.