• Home
  • SPORT
  • Milan - Barcellona 2013: messi al tappeto!

Milan - Barcellona 2013: messi al tappeto!

milan teamUn Milan perfetto stende il Barcellona per 2-0 a San Siro

Oggi proprio non riesco a raccontare la partita secondo i canoni standard di una cronaca. Non riesco perché è troppo il godimento e la soddisfazione per questa vittoria, un match vinto sul piano tattico, mentale e fisico.
Perché, come diceva il buon Bruno Pizzul: “il calcio è uno sport rigoroso, fatto non di chiacchiere, ma di umiltà e concentrazione”.

Questo è stato il Milan di questa sera, una squadra forse priva di fenomeni, ma tutto impegno, corsa e cuore.
Il vecchio cuore rossonero, appunto. Quello degli Abbiati, degli Abate e degli Ambrosini che viene fuori nelle grandi occasioni, perché la Champions è nel nostro DNA; quello di Montolivo, elegante e preciso, sempre più anima di questa squadra; quello di Stephan, che salva in difesa su Dani Alves, brucia la fascia in attacco e propone un assist al bacio per Muntari; quello di Pazzini prima e Niang poi nell’attaccare gli spazi e nel lottare come leoni su ogni pallone; quello di Robinho (!) e Balotelli che esultano e saltano in tribuna a fine partita come se l’avessero vinta loro. Anche questo è essere una squadra.
Momenti epici, insomma. Indimenticabili, perché si vive e si tifa per serate come questa. Si vive e si tifa per i Milan-Steaua 4-0, i Milan-Barcellona 4-0, i Milan-Ajax 3-2, i Milan-Manchester 3-0.
No, oggi proprio non riesco a raccontare la partita perché devo celebrare la vittoria sul piano tattico del Mister, che ha studiato la partita perfetta, contenendo e raddoppiando la marcatura sulle incursioni di Messi ed Iniesta e preparando all’anticipo Mexes e Zapata, quando Fabregas cercava invano di fare da sponda agli inserimenti delle ali. Questa è la partita che andava fatta, non bella forse, ma di intelligenza, di concentrazione, di sostanza. E non è un caso che i gol siano arrivati dai piedi di due giocatori fisici come Boateng e Muntari.
Ragazzi, si tifa Milan per soffrire e godere di questi momenti. E vi prego, non mi dite di volar basso perché abbiamo vinto solo il primo round. Lo so già, è vero. Ma stasera proprio non riesco a pensare al derby e alla partita di ritorno. Stasera me la voglio godere fino in fondo.

Grazie Milan, grazie Ragazzi.

F.M.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.