Habemus Imbecilli

cardinale tauran malatoOrmai è noto ai più, è stata la voce del Cardinale Jean-Louis Pierre Tauran, protodiacono, a pronunciare il fatidico “Habemus Papam” e a presentare a Piazza San Pietro e al mondo intero il nome ed il volto del nuovo Papa Jorge Mario Bergoglio come nuovo vescovo di Roma.

Chi era presente in piazza San Pietro o in diretta sulle reti televisive non è sicuramente sfuggito il modo sofferto con cui il cardinale nei gesti e nella voce ce l'ha messa tutta dalla famosa finestra annunciandone il nome.

Questa è storia, come purtroppo è storia il fatto che siano comparsi sul noto social network facebook alcuni gruppi deliranti che prendono in giro in modo a dir poco pesante ed osceno  il modo di parlare e le movenze del Cardinale Tauran. Decine di gruppi sono sorti col nome di “Il Tossico Che Ha Annunciato Il Papa”, evidentemente fondati da altrettanti emeriti imbecilli.

Inutile dire che hanno avuto un enorme seguito, i numeri rasentano le 50.000 unità di imbecilli nel primo gruppo ed altre migliaia per quelli sorti dopo che evidentemente volevano emulare l'acume del primo fondatore.

Non si vuole certo discutere sulla totale mancanza di buon gusto, visto che vi sono altri gruppi che non sono certo  dei club per menti eccelse, ma in questo caso, si dovrebbe quantomeno riflettere sulla vita di una persona, il cardinale Turan, affetto dal morbo di Parkinson, che con tanta tenacia, passione ed emozione ha voluto lottare contro il morbo in diretta internazionale.

Queste "persone" non hanno fatto solo una facile ironia, ma hanno preso in giro tutti i malati di questo terribile male degenerativo offendendo il cardinale, la Chiesa ma soprattutto le migliaia di famiglie che accudiscono un malato di parkinson.

Non ci voleva infatti molto a capire come stesse realmente il Cardinale Tauran e comunque l'educazione ed il rispetto sono valori che molti pretendono per se stessi ma non usano la stessa accortezza per gli altri, ma si sà... la mamma dei cretini è sempre in cinta!

IMBECILLI

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.