• Home
  • DESIGN
  • "Cerchi lavoro? Leggi le storie di chi se n'è inventato uno”

"Cerchi lavoro? Leggi le storie di chi se n'è inventato uno”

unc-alessio-sartoreQuesto lo slogan di UncòMag, magazine online sull’attualità della comunicazione, edito da Alessio Sartore che, attraverso una raccolta di interviste intende dare voce ai giovani di oggi che hanno fatto della crisi un'opportunità di cambiamento. Quella generazione di creativi indipendenti che grazie all'autoproduzione, al talento individuale e ai propri mezzi cerca di smarcarsi dal mondo del lavoro "tradizionale"….inventandosene uno nuovo.

In un momento, certo, di generale cambiamento dove si è interrotto almeno in parte il dialogo tra l'industria e le menti creative, quest’ultime recuperano il valore dell'artigianato e intraprendono la strada del maker: una persona sola che al tempo stesso pensa-realizza-diventa imprenditore di sè stesso.

Designers come Manolo Bossi, Giovanni Roccabianca, Christian Skjødt hanno autoprodotto “I know you through your skin”: strumento musicale sinestetico che serve a conoscere una persona attraverso il suono che produce la sua pelle. E ancora la designer Lucrezia Pascale che ha progettato e realizzato “Hortilla”: un piccolo orto idroponico dentro ad una borraccia biodegradabile al 100%. Ma anche tatuatori, avvocati, ricamatori, docenti: tutti si abbandonano ad interviste appassionate e divertenti. Grazie alle loro testimonianze ci è facile comprendere che pur non essendo delle “archistar” e tra mille difficoltà, oggi si può vivere del proprio mestiere e delle proprie passioni. Le interviste avvengono attraverso un format più o meno standard: ogni intervistato descrive il suo lavoro, le ragioni che lo hanno spinto a compiere delle scelte indipendenti. A volte queste decisioni sono meditate da tempo a volte del tutto casuali, magari frutto di un incontro illuminante.

Alla fine ognuno propone il nome dell'intervistato successivo e si crea così un intreccio di aneddoti e di storie, alcune simili altre totalmente differenti, ma tutte ci aiutano a riflettere che un'altra strada oggi è almeno auspicabile.

Sul sito  uncomag.com ci sono le facce di chi ha raccontato la propria storia: sessantotto immagini e altrettante interviste per conoscere tutti quelli che ci sono riusciti a inventarsi un lavoro e quelli che ancora, in “direzione ostinata e contraria” aspettano di farcela. Oggi Uncò è anche una realtà di autoproduzione, per questo dimostra una particolare empatia nei confronti degli intervistati.

Prossimi appuntamenti Il 10-11-12 aprile a Milano, nel cuore della design week, per raccontare l'altra faccia del design con una serie di interviste programmate nelle location di Appartamemento Lago in via Brera 30 e Do Ut Design in via San Vittore 49, presso Museo della Scienza e della tecnica.

Se anche tu voi raccontare delle tue passioni trasformate in lavoro, contatta UncòMag, saranno lieti di dare voce alla tua storia!

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.