2013 un altro anno senza estate

1816 a year without summerNegli ultimi tempi le notizie catastrofiche vanno molto di moda (è appena passato il 2012) ma quella del meterologo francese Laurent Cabrol circa il 2013 visto come un anno senza l'estate preoccupa molti vacanzieri.

Eppure non sarebbe la prima volta in cui la stagione estiva non si presenterebbe: già nel 1816 avvenne. Passò alla storia come "l'anno senza estate" o "anno della povertà" poiché in Europa e in America si ebbero fenomeni quasi apocalittici: in Canada si abbatterono bufere di neve a giugno, nel centro e sud Europa la neve cadde perfino a luglio ed era di un colore scuro-rossastro.

Il vecchio continente era in ginocchio a causa dei recenti conflitti napoleonici e i raccolti andarono quasi tutti perduti per la rigidità delle temperature con conseguenti saccheggi per gli approvvigionamenti. Nell'entroterra gli episodi furono più violenti che sulle zone bagnate dai mari.

Inevitabilmente si diffusero pestilenze, causate dall'abbassamento delle difese immunitarie e dalla scarsa alimentazione. il colera dilagò dall'Estremo Oriente e toccò l'Europa del nord-est e il Medio Oriente.

Negli Stati Uniti i pionieri si spinsero verso le terre desertiche e le regioni dell'ovest (il Far West).

Le inondazioni dei grandi fiumi europei, quando non erano ghiacciati (cosa che si registrò anche ad agosto) fecerono molti danni e migliaia di vittime.

Le cause? Quasi certamente i cambiamenti climatici erano dovuti al fatto che i raggi solari penetrarono minimamente l'atmosfera terrestre a causa delle polveri (solforati) rilasciate dalle eruzioni vulcaniche del vulcano Soufriere nei Caraibi nel 1812 del Mayon nell'arcipelago delle Filippine nel 1814 e soprattutto dell'enorme esplosione del Tambora in Indonesia nel 1815.

L'umanità civilizzata e modernizzata si trovò di fronte ad una crisi di sopravvivenza, proprio tra 1790 e 1830 si è registrato il "minimo di Dalton", un periodo di bassissima attività solare, a cui fece seguito nel 1859 una potentissima tempesta solare che ribaltò la situazione climatica. Il contesto climatico era quello della "Piccola era glaciale" ovvero quella temporanea tra 1300 e 1830 appunto che registrò un picco di abbassamento delle temperature causato probabilmente dal raffreddamento della circolazione termoalina degli oceani.

Un esempio di brevetto del 1816 dovuto all'emergenza di mancanza di foraggio per cavalli fu l'invenzione di un nuovo tipo di velocipede come la draisina, un antenato della bicicletta moderna.

Oggi il clima e l'ecosistema soffrono a causa dell'inquinamento industriale. Che l'estate 2013 sia uno dei primi segnali?

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.