• Home
  • ARTE
  • Gianni Berengo Gardin. Storie di un fotografo - Palazzo Reale

Gianni Berengo Gardin. Storie di un fotografo - Palazzo Reale

Scatti in bianco e nero testimoniano la maestria e la capacità di raccontare storie senza pregiudizi tra ricchezza di sentimenti e una narrazione lineare e coerente di uno dei più rappresentativi fotografi italiani.

gianni-berengo-gardin-palazzo-reale-milanoGiunta a Milano dopo esser stata ospitata presso la Casa dei Tre Oci a Venezia, la mostra Gianni Berengo Gardin. Storie di un fotografo, in corso a Palazzo Reale fino all’8 settembre, curata da Denis Curti, vuol essere un racconto per immagini attraverso circa 180 fotografie che in questa sede propone inoltre una sezione dedicata alla Gente di Milano arricchita da circa 40 fotografie che raccontano i volti, i cortili, la storia della città che lo ha adottato, e che lo ha insignito dell’Ambrogino d’oro.

Si tratta della più grande retrospettiva realizzata sul lavoro del maestro che vanta un enorme bagaglio della sua esperienza professionale: 50 anni di carriera, oltre 200 fotolibri e diversi reportage realizzati in tutto il mondo: Dentro le case, Gli zingari, Morire di classe, ma anche le varie esperienze legate al mondo produttivo italiano, 1 milione e mezzo di immagini analogiche rigorosamente in bianco e nero.

Immagini che nascono dalla necessità di raccontare e di documentare, in cui la tecnica fotografica diventa testimonianza che fa ricordare come si era e come si è oggi, descrizione delle folle, della gente, dell’infanzia, del tempo e del lavoro.

Il percorso espositivo permette di osservare sala dopo sala tutta la produzione del fotografo tra le quali è particolarmente interessante la serie realizzata su commissione di Basaglia, Morire di classe, una riflessione e un lavoro che indaga sulla drammatica situazione drammatica dei manicomi in Italia, per cui Berengo Gardin realizzò una storica inchiesta. Segue il reportage che descrive, in seguito a una ricerca che lo portò a vivere in tre campi nomadi, il lavoro sugli zingari, con un’attenzione a dettagli che evidenziano la generosità, la poesia e la musica di questa gente.

Un appuntamento da non perdere dedicato sia agli appassionati di fotografia, sia a chi ha voglia di riflettere sul linguaggio delle immagini ragionando sulle ragioni progettuali legate alla produzione di eventi culturali ed espositivi. Ma non solo, perché di fianco alle immagini che raccontano la vita per le strade, le diverse realtà, la gente, gli incontri casuali e i gesti spontanei, Berengo Gardin racconta anche i cambiamenti sociali, la vita politica e gli eventi che hanno marcato la storia del nostro Paese.

Palazzo Reale
Piazza Duomo 12, Milano
Orari:
lunedì 14.30 / 19.30
martedì - domenica 9.30 / 19.30
giovedì e sabato 9.30 / 22.30
il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura

Prezzo biglietti:
Intero € 8,00
Ridotto € 6,50 gruppi di almeno 15 persone, visitatori oltre i 65 anni, visitatori da 6 fino a 26 anni, portatori di handicap, altre categorie convenzionate
Ridotto speciale € 4,00 gruppi di studenti delle scolaresche di ogni ordine e grado
Biglietto Gratuito minori di 6 anni

Tra gli Eventi e le Mostre a Milano leggi anche:
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.