• Home
  • EVENTI
  • MiTo Settembre Musica 2013. Il festival che è diventato un mito!

MiTo Settembre Musica 2013. Il festival che è diventato un mito!

  • Rossella Atzori

Si è aperto mercoledì 4 settembre il Festival MiTo Settembre Musica, che tra le note di musica classica, etnica, rock, jazz, elettronica libererà il suo pentagramma fuori dai luoghi convenzionali della musica fino a sabato 21 settembre.

La musica invaderà i cortili, le piazze, i teatri e le chiese, trasformando la città in un grande auditorium e prendendo così il posto che le spetta: quello di parte integrante e indispensabile nella vita e nell’animo umano. E’ questo infatti l’intento del Festival: raggiungere un pubblico di tutte le età e di tutti i ceti, in altre occasioni non facilmente raggiungibili; proprio per tener fede a questi principi, nonostante i tagli economici subiti, si è scelto di mantenere bassi i prezzi dei biglietti (quando non gratuiti), seguendo i criteri dell’inclusività e dell’accessibilità su cui MiTo si fonda.

Giunta ormai alla 7° edizione, la rassegna si sviluppa in parallelo tra Milano e Torino, creando una sorta di gemellaggio culturale tra le due città, ponendosi come avanguardia nei processi di integrazione tra i due capoluoghi e come esempio di vivacità culturale, sotto la direzione artistica di Enzo Rastagno.

In realtà le sue origini sono più radicate, perché il MiTo sviluppa ed estende la prestigiosa esperienza torinese del Festival Torino Settembre Musica, diventato MiTo dal 2007. Quest’anno propone oltre 200 eventi e più di 2900 artisti coinvolti in 99 sedi tra Milano e Torino.

Il settembre milanese offrirà 95 appuntamenti a ingresso gratuito e 114 a prezzi popolari. Dei 183 concerti in programma, 85 saranno di musica classica, 31 di musica contemporanea, 28 di musica popolare, world, jazz, pop, rock e canzone d’autore, 8 di crossover, elettronica e dj set, 28 concerti spettacolo per bambini e ragazzi, 3 di musica per film e sonorizzazioni, 21 tavole rotonde, conferenze e incontri.

Tra gli appuntamenti da segnalare a Milano: il “Requiem around Requiem”, il Requiem di Verdi dedicato al Manzoni reinterpretato in chiave contemporary jazz da Giovanni Falzone e dalla Contemporary Orchestra; la “Messa solenne in mi maggiore” eseguita domenica 8 settembre nella chiesa di San Marco; il concerto sinfonico multimediale in omaggio a Fellini “Beyond La Dolce Vita”, con le musiche di Nino Rota, lo stesso giorno; la grande festa di chiusura il 2,1 al ritmo seducente del tango, agli East End Studios.

Non poteva mancare, inoltre, una grande celebrazione per ricordare l’Editto di Costantino (l’Editto di Tolleranza), la cui emanazione compirà 1700 anni il 18 del mese.

Biglietteria:

via Dogana 2, Milano. Tel. 02.88464725 – 48

I tagliandi d’ingresso ai concerti gratuiti saranno distribuiti 45 minuti prima dell’inizio dello spettacolo (salvo cause di forza maggiore) presso le sedi di concerto e fino esaurimento posti.

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI