Dimissioni PDL: governo a rischio

crisiDopo il tira e molla delle ultime settimane il Pdl sembrerebbe davvero intenzionato a staccare la spina a questo governo in caso di decadenza del Senatore Berlusconi. Stufo di essere tirato per la giacca, il premier Enrico Letta ha fatto sapere ai gruppi dei partiti che sostengono l'esecutivo che al suo rientro a Roma da New York chiederà un'immediata verifica di governo per mettere fine alle continue voci di rottura che tutti i giorni arrivano dai banchi del Pdl.

Finalmente il presidente Napolitano prende posizione in merito e dice "... nonnapolitano posso egualmente che definire inquietante l'annuncio di dimissioni in massa dal Parlamento - ovvero di dimissioni individuali, le sole presentabili - di tutti gli eletti nel Pdl".  "Ciò configurerebbe infatti l'intento, o produrrebbe l'effetto, di colpire alla radice la funzionalità delle Camere."

Nel frattempo i deputati del PDL, comeri sposta alla nota del Capo dello Stato che aveva criticato l'ipotesi di dimissioni dei parlamentari definendola inquietante, hanno iniziato a raccogliere le firme per rassegnare le dimissioni.

Considerati i modesti risultati di questo governo sono in molti gli italiani che, anche a discapito di quella stabilità da tutti reclamata e di quell'incertezza economica che è ogni giorno sotto gli occhi di tutti, davvero non capiscono come si possa ancora restarsene alleati in un Governo, che vede metà ministri minacciare le dimissioni a giorni alterni.

Berlusconi, piaccia o meno, è stato condannato per evasione fiscale e il Senato ha il dovere di votare la decadenza di un parlamentare con una condanna simile.

Napolitano stesso non ha potuto fare a meno di giudicare "assurdo" il comportamento di Berlusconi davanti ad una condanna definitiva e a questo punto, pur consapevole che la crisi di governo in questo momento non è per nulla opportuna, accada ciò che deve accadere, ma il parlamento è una cosa seria e o si governa per il bene di tutti o è meglio mandare tutti a casa.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.