• Home
  • TEATRO
  • Paolo Rossi allo Strehler con L'amore è un cane blu

Paolo Rossi allo Strehler con L'amore è un cane blu

Paolo Rossi torna allo Strehler, proponendo uno spettacolo il cui, a dir vero, incerto binario, è l'idea di un "western sul Carso", la terra di frontiera da cui proviene il Paolino nazionale.

Si tratta ancora una volta di una proposta arricchita da musiche allegre e coinvolgenti, proposte appunto dai "Virtuosi del Carso", diretti dal fedele chitarrista Emanuele Dell'Aquila, che spaziano dalla musica balcanica a quella latina.

Lo spettacolo, che all'inizio sembra un collage di piccoli sketch e barzellette, acquista progressivamente spessore, anche se a nessuno sfugge la presenza di materiale, per così dire, di "seconda mano".

In questo teatro-canzone che tende al delirio organizzato, l'atmosfera è comunque misteriosa e fiabesca, con presenze mitiche, come appunto quella di un cane blu. Ci sono anche chiari riferimenti ai classici, partendo dall’Alcesti di Euripide, per arrivare a Shakespeare.

I riferimenti all'attualità ci sono, ma appena accennati e non su singoli episodi specifici. Si colpisce comunque sia a destra che a sinistra, come ormai è consuetudine.

Lo spettacolo sta girando l'Italia da circa un anno e leggendo le recensioni di fine 2012 appare chiaro che sia un work in progress in continuo mutamento.

Si sprecano titoli e sottotitoli "alternativi" dello spettacolo, che, dobbiamo dirlo, non ha né uno svolgimento molto preciso, né testi assolutamente irresistibili, ma vive della grande verve istrionica del suo protagonista.

Grande comunque l’idea che il nostro "West" sia in realtà… l’est della frontiera con il mondo slavo, ma ancora da limare il copione, che dovrebbe anche dare luce ad un film (sarà vero?), tant’è che durante l’intervallo il pubblico viene invitato ad un improvvisato casting, e omaggiato di una scodella di minestrone… carsico!

Giovanni Terzi 

Piccolo Teatro Strehler (largo Greppi 2 – M2 Lanza)

dal 24 settembre al 6 ottobre 2013

L’amore è un cane blu

di e con Paolo Rossi
scritto con Stefano Dongetti, Alessandro Mizzi
in collaborazione con Riccardo Piferi, con la supervisione di Gaia Rayneri
musiche originali composte da Emanuele Dell'Aquila
ed eseguite dal vivo da I Virtuosi del Carso (Emanuele Dell'Aquila, Alex Orciari, Stefan Bembi, Denis Beganovic, Mariaberta Blašković, David Morgan)
Produzione La Corte Ospitale

Foto di scena Gioia Casale

Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.00.

Lunedì riposo

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.