• Home
  • CRONACA
  • Bando per il Servizio Civile – Regione Lombardia

Bando per il Servizio Civile – Regione Lombardia

Dopo le recenti notizie dell’aumento dell’Iva, la sempre presente crisi economica italiana e gli aumenti della percentuale di disoccupazione soprattutto per i giovani, c’è almeno una buona notizia in arrivo. Regione Lombardia ha indetto un bando per la selezione di 1.084 volontari, da inserire in progetti di servizio civile per l’anno 2013.

servizio-civile-bando-regione-lombardiaQuesto che ha durata di 12 mesi, prevede un assegno mensile pari a 433.80 euro. Tutte le informazioni relative ai criteri di selezione, graduatorie, posti disponibili e le sedi saranno pubblicati sulla home page dei siti internet degli Enti titolari del progetto.

I requisiti necessari per partecipare alla selezione sono, ad eccezione di chi appartiene ai corpi militari o alle forze di polizia, l’avere tra i 18 e i 28 anni, essere cittadini italiani, non aver già prestato servizio civile, non avere alcun progetto di lavoro o di collaborazione retribuita di durata superiore ai 3 mesi nell’anno precedente con l’ente che realizza il progetto e non aver riportato alcuna condanna; tutto ciò deve essere posseduto già alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, ad eccezione del limite di età, che deve essere mantenuto sino al termine del servizio.

Per quanto riguarda i termini, le domande possono essere presentate direttamente all’ente che realizza il progetto entro e non oltre le ore 14 del 4 novembre 2013. Queste devono essere redatte secondo il modello disponibile sul sito accompagnate dalla fotocopia di un documento d’identità valido, e dal proprio curriculum vitae, e possono essere presentate attraverso Posta Elettronica Certificata (PEC), a mezzo “raccomandata A/R” o a mano.

Si può presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto scegliendo tra quelli proposti di servizio, in seguito i volontari scelti dovranno impegnarsi ad espletare il servizio per tutta la sua durata e svolgere tutte le attività previste, rispettandone ovviamente anche gli orari. Da precisare inoltre l’interruzione del servizio senza un motivo giustificato o prima della scadenza prevista, comporta oltre che la decadenza dei benefici previsti dal progetto compreso il rilascio dell’attestato, anche l’impossibilità di parteciparvi per il futuro. Infine, sarà rilasciato dal Dipartimento, al termine del servizio, un attestato di espletamento del servizio civile nazionale.

Per maggiori informazioni
Regione Lombardia - Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato
Tel: 02-6765.8850

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.