• Home
  • ARTE
  • Inaugurazione del riallestimento del Grande Museo del Duomo di Milano

Inaugurazione del riallestimento del Grande Museo del Duomo di Milano

Nell'anno delle celebrazioni per il 1700esimo anniversario dell'Editto di Costantino e in previsione del grande evento di Expo 2015, grazie al quale Milano spalancherà le proprie porte a tutto il mondo, il 4 e 5 Novembre riapre al grande pubblico il Museo del Duomo.

inaugurazione-riallestimento-archivio-nuovo-grande-museo-duomo-milanoIl Consiglio della Veneranda Fabbrica ha deciso infatti, nell'ambito di una ricorrenza che si pone come festa di libertà per tutti i popoli e non solo per i credenti, e considerando la cultura come pura fonte di energia capace di trasformare il presente e diventare un'importate risorsa economica, di affrontare questa sfida in un momento particolarmente difficile per lanciare un forte segnale. La presentazione del progetto è avvenuta in anteprima mondiale, presso il Museo di Storia Contemporanea di Mosca, che ha rappresentato la prima di una serie di contatti internazionali che la Veneranda Fabbrica intende promuovere in vista di Expo.

La prima inaugurazione del Museo avvenne nel 1953, ma fu già a partire dall'ultimo decennio dell'800 che si pensò all'idea della sua realizzazione al fine di valorizzare il materiale non in opera sul Duomo, legato non solo alla storia e alla costruzione della Veneranda Fabbrica ma anche alla volontà di raccontare, attraverso le sue collezioni, la storia del simbolo di Milano.

museo-duomo-milanoUn grande patrimonio di cultura e di ricchezza artistica che comprende opere scultoree, dipinti, vetrate, arazzi e modelli architettonici comprese in un arco di tempo che va dal XV secolo alla contemporaneità, conservato all'interno di 2000 metri quadri di spazio espositivo, 27 sale, 13 aree tematiche insieme al Tesoro del Duomo, nel complesso di Palazzo Reale, rinnovato sia per quanto riguarda gli spazi architettonici e sia l'allestimento, su progetto dell'architetto Guido Canali. Inoltre in occasione dell'inaugurazione riapre anche l'Archivio che conserva, all'interno di sei sezioni principali importanti documenti riguardanti la costruzione della Cattedrale, i rapporti con le autorità e le maestranze che vi hanno lavorato, le Cave di Candoglia, la Cappella Musicale e altro ancora.

Tra gli eventi collaterali, il 4 novembre alle 21.30, gli spazi della Cattedrale, ospitano l'intervento di Video Mapping History that made History - Il segno di Costantino a 1700 anni dall'Editto di Milano un percorso multisensoriale, tra arte, cultura e tecnologia digitale che racconta il viaggio della libertà di culto della religione cristiana, attraverso proiezioni e musica creata sull'ampiezza di suono dello spazio.

E ancora, il 5 novembre dalle 9.30 alle 18.30, presso la Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo (Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili), ha luogo il convegno intitolato Le Colonne d'Europa. Identità e sviluppo delle cattedrali nel tempo della crisi, un incontro per riflettere sul ruolo delle Cattedrali, su quanto queste siano simbolo dell'identità religiosa e culturale dell'Europa, ma anche attori economici di rilevanza sul territorio.

Tiziana

Museo del Duomo di Milano
p.zza Duomo, 14 - Milano

Tariffe dal 7 novembre:
Cumulativo A (Terrazze in ascensore, Museo e Tesoro, Battistero di San Giovanni alle Fonti): €15,00
Cumulativo B (Terrazze a piedi, Museo e Tesoro, Battistero di San Giovanni alle Fonti): € 11,00

Leggi anche:

Milano: classifica dei 10 luoghi da visitare

Pollock e gli Irascibili. La scuola di New York

Milano celebra Auguste Rodin, il dominatore del marmo

Salire sul Duomo di Milano

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.