• Home
  • MOSTRE
  • Quaranta opere di Giovanni Fattori in mostra alla GAM Manzoni di Milano

Quaranta opere di Giovanni Fattori in mostra alla GAM Manzoni di Milano

Dal 25 ottobre al 21 dicembre, la GAM Manzoni di Milano ospita una mostra monografica dedicata a uno dei più grandi pittori toscani dell'800, Giovanni Fattori.

08 63

Giovanni Fattori (Livorno, 1825 – Firenze, 1908) fu uno dei principali esponenti della corrente dei Macchiaioli. La mostra milanese, raccolta in due sale, intende rappresentare alcune fasi della carriera di Fattori, soprattutto il periodo "militare" e quello più bucolico. Quaranta sono le opere esposte, alcune delle quali provenienti da collezioni private e mai esposte, ma per lo più giunte dalle collezioni milanesi Jucker e Colombo e dalla genovese Tarangoni.

La sala maggiore è dedicata in prevalenza ai grandi soggetti militari, che Fattori seguì personalmente. I suoi soldati sono una riflessione umana sulla guerra, dramma sia collettivo che individuale, ma anche percorso per quella tanto agognata Unità d'Italia, di cui il pittore era sostenitore. Opere come Lancieri su strada testimoniano la verve civile di Fattori, descrittiva e realistica ma anche intima e personale. 

Fattori Lancieri su strada

Molti sono i soggetti dedicati alle campagne toscane. Il pittore amava rimanere solo nella natura a osservare il paesaggio: hanno visto la luce, in questo modo, opere come Case nella campagna livornese o Il carro trainato dai buoi, entrambe di fine anni '60. I colori sono molto più forti e anche la luce, ora, è più compenetrata col colore. Anche la presenza umana ha la sua importanza nel paesaggio di Fattori, come prova la tavoletta Silvestro Lega che dipinge sugli scogli (1867), in cui il pittore usa le venature del legno per riprodurre la sensazione del vento che investe l'amico artista.

Fattori Boscaiole

L'identificazione di Fattori con la natura avviene con opere quali La contadina nel bosco (1861). In quest'opera il modo di dipingere "a macchia" si fonde con la natura idilliaca che circonda il soggetto. Lo stesso concetto permea anche un altro capolavoro come Le boscaiole, in cui le figure umane, colte di spalle, emergono appena dai covoni di grano in primo piano, caricati sulle loro terga. Concludono la mostra i due monumentali pastelli Incontro fatale e Un incontro (1900 – 1904), alcuni scorci di vita quotidiana della Firenze degli anni '80 (Viale Principe Amedeo, del 1880) e il bellissimo ritratto del Lupo di mare, testamento spirituale di un artista verso la fine della vita: non più "macchie", ma tratti ben delineati e precisi caratterizzano la teletta. Il Lupo di Mare è lo stesso Fattori nella sua vecchiaia, con le vene sulle tempie ingrossate e i tratti rugosi.

Informazioni:
GAM Manzoni
 Via Manzoni 45, Milano

Orari:
Martedì – domenica: ore 10:00 - 13:00 e 15:00 - 19:00
Chiuso il lunedì

Biglietti:
Intero: € 5 (€ 4 soci Touring Club Italiano)
Ridotto: € 3
Offerta famiglie: 2 biglietti interi e 1 gratuito per famiglie composte da due adulti e un ragazzo da 6 a 18 anni
Offerta scuola:  €3 a studente per classi di ogni ordine e grado, accompagnate dai loro insegnanti.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.