• Home
  • MOSTRE
  • Bondage, Domination, Sado-Masochism negli scatti di Francesco Cabras

Bondage, Domination, Sado-Masochism negli scatti di Francesco Cabras

francesco-cabras-bdsm-mostra-milano-bondageUn reportage tra costumi, notti erotiche e celebrazione di un nuovo piacere sessuale, in cui ogni limite viene abolito e le tecniche sado-masochiste vengono poste sotto i nostri occhi attraverso una nuova luce. È questa l'affascinante proposta della mostra BDSM (Bondage-Domination-Sado-Masochism) che vede l'esposizione a Milano di 19 scatti fotografici di Francesco Cabras.

Il regista e fotografo che tra le diverse produzioni, ha realizzato videoclip per alcuni tra i maggiori musicisti italiani (Max Gazzè, Caparezza, Sergio Cammariere, Giorgia e Nada), questa volta ci mostra quanto è riuscito a cogliere nell'ambito degli eventi pubblici e privati organizzati da Ritual, a Roma.

È proprio attraverso lo sguardo dell'artista che si racconta come l'assunzione di ruoli all'interno delle pratiche BDSM segua regole, si descrivono i ruoli di dominatori e sottomessi, di come a volte sia proprio lo schiavo a scegliere il proprio master e decida di affidargli completamente le proprie sorti, di quanta attenzione e cura debba esserci affinchè avvenga la riuscita di queste dinamiche molto delicate.

Gli scatti resi in un bianco e nero ricco di luci e ombre illustrano le relazioni, le scene nelle quali gli atti hanno luogo e gli strumenti e/o i giochi utilizzati, tra primi piani, volti nascosti da maschere seducenti, involucri e bustini di latex, gabbie e tacchi a spillo, baci, pelle contro pelle, tatuaggi, corpi strizzati e attraversati, corde che immobilizzano, scene quasi spiate nell'oscurità ma soprattutto permettono di percepire il rapporto di fiducia che si instaura tra i corpi, l'affidarsi completamente nelle mani dell'altro.

Non si tratta di pornografia, ma immagini che seguendo una precisa struttura caravaggesca, portano alla luce come queste pratiche siano e rappresentino per chi le mette in atto la massima espressione di generosità reciproca.

Il fotografo non nasconde nulla, anzi quelli che generalmente consideriamo difetti, come le imperfezioni del corpo, la mollezza dei seni e le dimensioni dei glutei, sono esaltate per descrivere senza alcun pregiudizio le abitudini sessuali dei protagonisti, e non solo.

Tiziana

Francesco Cabras - BDSM. Tecniche di consolazione

Dal 5 novembre al 22 dicembre 2013

De Chirico & Udovich Con-Temporary Art
Via Tortona, 19 – Milano
Orario: da martedì a sabato 11-20; aperture domenicali: 15, 18 e 22 dicembre
Ingresso libero

Leggi anche:

Dal Centre Pompidou di Parigi a Palazzo Reale di Milano si svela Il volto del ‘900

Arte, artisti e collezionismo nell'opera verdiana. Giuseppe Verdi alla GAM

 Man Ray. Models. In mostra a Milano ritratti femminili del grande fotografo americano

Pin It