• Home
  • CINEMA
  • Natale in tv: che Feste sarebbero senza i grandi classici?

Natale in tv: che Feste sarebbero senza i grandi classici?

nataleintvUn altro Natale è passato, e anche quest'anno non sono mancati i grandi "classici" in televisione, che ogni anno scandiscono le ore durante il giorno della Vigilia e di Natale. 

Ma quali sono quei film che, ogni anno, ci vengono riproposti e senza cui, diciamocelo, in Natale non sarebbe proprio lo stesso?

Il 90% degli interrogati risponderebbe sicuramente: "Una poltrona per due". E infatti anche quest'anno il classico di Natale numero 1 non è mancato, e ci è stato proposto la sera della Vigilia. La storia proposta dalla commedia, di John Landis, si svolge proprio nel periodo natalizio. E quello che ci piace di più, a noi seduti in poltrona, che a Natale ci riempiamo di speranze e nuovi obiettivi, è sicuramente una cosa: l'happy end!

Altra commedia senza cui il Natale non è più Natale, ma che quest'anno non ci è stata concessa dal palinsesto, è "Mamma ho perso l'aereo", di Chris Columbus. La sua presenza sul piccolo schermo da venti e passa anni fa pensare che tutti ne conoscano la trama, ciò nonostante, ammettiamolo: non stanca mai!

Poi ci sono i classici di Natale, che proprio di Natale parlano e che incantano i bambini - ma non solo - stanchi di stare seduti a tavola. Da "Miracolo nella 34esima strada" a "La vera storia di Babbo Natale", ogni anno non può proprio mancare il film per eccellenza di Natale.

In stile commedia per tutta la famiglia la lista è lunga, e ognuno ha la sua storia preferita, da guardare tra una portata e l'altra. Non scordiamoci "Sister Act", con l'esplosiva Whoopi Goldberg, Beethoven, uno dei cani più famosi del piccolo schermo, che anche quest'anno ci è stato riproposto ne "L'avventura di Natale", o Mary Poppins, la tata più amata al mondo.

Ecco poi cosa non può mancare a Natale: un po' di comicità. A tal proposito, Fantozzi è un sempreverde delle feste natalizie. Anche quest'anno ci è stato proposto nella "salsa" "Fantozzi contro tutti". Se non è lui, sono Stanlio e Ollio a far compagnia a far compagnia ai sessanta milioni di italiani seduti a tavola a gustarsi il proprio pasto di Natale. 

E poi, non scordiamoci i film di animazione. Non c'è Natale in cui i bambini non possano attaccarsi ad uno schermo davanti ad un capolavoro Disney. Quest'anno, nello specifico, è stato il turno di Aladdin, il prossimo chissà.

Insomma, diciamoci la verità: siamo dei gran tradizionalisti, e il piccolo schermo fa ormai parte delle nostre tradizioni, Natale compreso. Perchè se c'è un periodo all'anno in cui ci si può fermare davanti al televisore a godersi un film - talvolta anche di dubbia qualità - senza sentirsi in colpa perchè si dovrebbe fare altro, certamente quel periodo è quello natalizio. 

Dunque, buona visione a tutti, anche per i prossimi giorni, e soprattutto: qual è il grande classico senza cui il vostro Natale non sarebbe lo stesso?

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.