• Home
  • CRONACA
  • Anno nuovo, scioperi nuovi. Ecco il calendario da Gennaio 2014

Anno nuovo, scioperi nuovi. Ecco il calendario da Gennaio 2014

Anno nuovo, scioperi nuovi. Purtroppo è così, per noi cittadini, che alla fine paghiamo in prima persona le conseguenze di queste manifestazioni e proteste, sono in arrivo a partire dal 7 gennaio una serie di scioperi; ovviamente possiamo sperare che vengano revocati.

scioperi-gennaio-trasporti-2014A partire da Gennaio sono previsti una serie di scioperi per quanto riguarda diversi settori come quello delle telecomunicazioni e dei trasporti, quest'ultimo vede fermi in giorni e con modalità diverse bus, tram, metro e aerei. Martedì 7 gennaio si comincia con i lavoratori di Telecom Italia aderenti al sindacato Cisal-comunicazione e Snater: una protesta che salvo deroghe, si protrarrà fino al 31, saltando l'ultima ora del turno.

Per quanto riguarda il settore trasporti si parte mercoledì 8 gennaio con lo sciopero di 4 ore, dalle 13 alle 17, dei lavoratori dell'Enav, indetto dall'Anpcat ma ad ogni modo saranno assicurati i voli di Easy Jet. Invece il giorno successivo, giovedì 9 gennaio, è prevista una protesta riguardante sempre il settore aereo proclamata dall'Usb Lavoro Privato che andrà a coinvolgere nella fascia compresa dalle 10 alle 14 il personale Sea e Sea Handling degli aeroporti di Linate e Malpensa.

In calendario inoltre per la giornata di lunedì 13, uno sciopero degli avvocati, promosso dall'Unione camere penali italiane, che vede l'astensione dalle udienze e dalle attività giudiziarie fino al 15 gennaio.

Il personale navigante di cabina della compagnia EasyJet sciopera sabato 18 gennaio, una protesta di quattro ore, dalle 12 alle 16, proclamata dall'Avia, seguita nella stessa giornate e durante gli stessi orari dei dipendenti della Sea e Sea Handling che aderiscono a Cub-Trasporti.

Rimaniamo sempre nel settore dei trasporti aerei con l'ultima protesta del mese prevista mercoledì 29 da parte del personale di terra e di volo del Gruppo Meridiana (indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl Trasporti): il tutto si svolge in un arco di 24 ore, che sarà seguito da uno stop del personale navigante della stessa società aderente all'Usb-Lavoro Privato (da mezzanotte alle 23:59).

Venerdì 24 gennaio è la volta del Trasporto pubblico, lo sciopero indetto dall'Usb Lavoro Privato, provocherà disagi in particolare per chi deve prendere bus, tram e metropolitane, bus e tram, e sarà articolato nell'arco di 24 ore, con modalità che variano in base alle disposizioni territoriali; seguito quasi a inaugurare il mese successivo il 5 Febbraio, da uno sciopero sempre dei mezzi pubblici e con le stesse modalità, indetto da da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl Fna, Faisa-Cisal).

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.