• Home
  • MOSTRE
  • Calimero alla Permanente di Milano. Una mostra sulla storia del celebre pulcino nero

Calimero alla Permanente di Milano. Una mostra sulla storia del celebre pulcino nero

Tavole originali, storyboard, cartoni animati, disegni, video e oggetti provenienti dall'archivio Pagot, raccontano la storia di Calimero, il celebre pulcino nero sin dalla sua prima apparizione, il 14 luglio 1963, nato 50 anni fa da un'idea di Nino Pagot, Toni Pagot e Ignazio Colnaghi per promuovere un detersivo durante l'indimenticabile stagione del Carosello.

mostra calimero la permanente milano.jpgBen nove sezioni all'interno delle sale della Permanente di Milano si propongono di trascinarvi all'interno di ben 50 anni di avventure di Calimero per mostrare anche come con l'avvento dell'era digitale si siano modificate nel tempo le diverse fasi di lavorazione relative all'animazione, portando il celebre personaggio e le sue avventure nell'era del 3D.

Diventato presto uno dei personaggi più amati dal pubblico, Calimero ha rappresentato nell'immaginario di ciascuno di noi l'eroe e l'antieroe, il piccolo fragile, tenero e ingenuo, il compagno fedele di avventure e disavventure, l'amico simpatico e sensibile, capace di conquistare il cuore di grandi e piccini.

La ricordiamo tutti la sua vocina che protesta "E' un'ingiustizia però!", una frase che non solo ha fatto la storia ma anche il giro del mondo in tutte le lingue. E ancora oggi, come se non fosse trascorso del tempo, con la frase "Ava come lava" rinnova la propria missione a favore di un mondo più pulito, una rappresentazione di quell'impegno sociale contro le ingiustizie e l'emarginazione, a fianco anche dei più piccoli.

Calimero, uno dei personaggi più amati dal pubblico, infatti, ha rappresentato e rappresenta tutt'oggi quel piccolo eroe, che seppur può sembrare piccolo, fragile, ingenuo e tenero è compagno di avventure e disavventure, un amico per grandi e piccini simpatico e sensibile.

È per questo che forse ha conquistato il cuore di tutti noi, e al quale sono state dedicate canzoni, ricerche, libri e citazioni, coinvolgendo non solo il mondo dell'illustrazione e dell'arte, ma anche dello sport, della politica e della moda che lo hanno riconosciuto come simbolo, talvolta prendendone in prestito il nome.

calimero-priscilla-mostra-la-permanenteQuest'esposizione, di conseguenza vuole far conoscere la genesi del cartone animato a partire dalla stesura del racconto, proseguendo con la sua traduzione in sequenze, mostrando la successione dei diversi disegni che permettono il movimento dei personaggi, si contano circa 50 disegni per ogni secondo di animazione, fino al montaggio e alla proiezione dello stesso. Inoltre potete osservare una selezione di ben oltre 6 ore di cartoni animati che vanno dai primi Caroselli in bianco e nero, alle storie di Calimero e Priscilla, fino alle avventure di Calimero e Valeriano.

A completamento del percorso vi è un'area didattica dedicata ai più piccoli, seguita dalla messa in mostra di grandi gusci realizzati in resina e prodotti per l'occasione, utilizzati come mezzo espressivo da diversi artisti, intellettuali e personaggi famosi. Questi saranno messi all'asta al termine della mostra e il ricavato devoluto per finanziare il progetto Diritti in campo promosso dall'Organizzazione Save the Children in collaborazione con Ava e Reckitt Benckiser.

La mostra, curata da Dario Cimorelli con la collaborazione di Marco Pagot, è patrocinata dal Comune di Milano, e promossa e organizzata dalla Team Entertainment. Main sponsor dell'evento è il Gruppo ReckittBenckiser, proprietario del marchio Ava, che sancisce il sodalizio storico esistente tra il brand ed il pulcino nero.

Calimero "E' un'ingiustizia però!" 1963 – 2013

Dal 12 dicembre 2013 al 9 marzo 2014

La Permanente
via Turati, 34 - Milano
Orari: martedì-domenica 10- 13 e 14.30-18.30
Prezzo del biglietto: 8 euro

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.