• Home
  • MOSTRE
  • All’Istitut français una mostra sul tormento nella bellezza

All’Istitut français una mostra sul tormento nella bellezza

ViolenzaIl tormento, la violenza e la bellezza e qui ci si potrebbe fermare.

Ecco i tre concetti assoluti che saranno al centro della personale di Corrado Abate e Agostino Osio in mostra presso l’Istitut français di Milano a partire dal 23 gennaio e fino al 19 febbraio.

Ad inaugurare il nuovo anno della stagione all’Istitut français sarà dunque un dialogo intenso e ricco di modi inaspettati di vedere la realtà: questo è il primo appuntamento da mettere in agenda per gli appassionati di arte, come sempre al Palazzo delle Stelline di Corso Magenta.

L’esposizione fa parte del nuovo progetto ArtGallery: Unité Concrete #2 / Concrete Unit #2. Una seconda tappa di un percorso artistico nato nel giugno del 2013 e che non smette di stupire per la sua originalità e ricercatezza. Il progetto è ideato da Studio Maffei che da sempre si occupa di promuovere sia gli artisti affermati che i giovani talenti appena affacciatisi al mondo dell’arte. Questa iniziativa, in particolare è un evento creato in parallelo con la tredicesima edizione della Biennale di Instabul.

Una premessa che annuncia un tuffo nel più profondo dell’arte e che donando allo spettatore la possibilità di perdersi in un costante dialogo tra culture diverse, conferma ancora una volta Milano come capitale della cultura.

In questa personale curata da Maddalena Tibertelli de Pisis con la collaborazione di Luca Maffei, verranno presentate le opere di due grandi e giovani artisti. Corrado Abate è nato a Biella, e al momento vive tra l’Italia e Bruxelles. L’artista utilizza i principi della Fisica e della Chimica per creare dal legno, rendendolo un materiale vivo e assolutamente espressivo fino al raggiungimento dell’apice creativo. Agostino Osio invece, ha studiato fotografia a Milano e in giro per il mondo, e come si legge anche dalla sua biografia, è alla ricerca costante in tutte le sue opere di paesaggi interiori, che rende vitali sull’immagine fotografica. In questa mostra il tentativo dell’artista è di cogliere il tormento al di là di ciò che si vede.

Manuela

Sulla violenza del tormento nella bellezza

Dal 23 gennaio al 19 febbraio

Istitut français, Palazzo delle Stelline
Corso Magenta, 63
Orari: dal martedi al venerdi ore 12 alle 19
ingresso libero

Leggi anche:

Calimero alla Permanente di Milano: una mostra sulla storia del celebre pulcino nero

Kandinsky, la Collezione del Centre Pompidou di Parigi in mostra a Palazzo Reale di Milano

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI