• Home
  • EVENTI
  • Weekend gastronomico al Borgo murato di Pizzighettone

Weekend gastronomico al Borgo murato di Pizzighettone

4pizzighettoneA pochi chilometri da Milano, tra Lodi e Cremona il borgo di Pizzighettone, Città Murata di Lombardia, ripropone la seconda edizione di “Buongusto d’Inverno” per questo weekend 18-19 Gennaio 2014: fiera e mercato enogastronomico, ambientato negli spazi delle casematte delle antiche mura che cingono integralmente il centro storico del borgo. 
 
Il circuito espositivo al coperto mette in mostra cinquanta espositori selezionati provenienti da tutta Italia: produttori di aziende agricole e vitivinicole, commercianti specializzati. Molti i prodotti esposti, diversi a km 0: si passa dal riso alla pasta, dal pane all’olio, attraverso un’ampia scelta di formaggi e salumi, dolci tipici regionali e i vini, direttamente venduti dal produttore al consumatore. La “Buongusto d’Inverno” è un viaggio nel gusto e nei sapori, tra eccellenze locali e tipicità regionali italiane.
 
La rassegna si svolge in contemporanea con la sesta edizione de "La Tripa de San Basian”, degustazione del piatto tipico patronale pizzighettonese, proposta dal Lions Club Pizzighettone, sempre all'interno delle Casematte: trasformati per l'occasione in accoglienti sale-ristorante con oltre 300 posti a sedere, gli spazi saranno adibiti alla degustazione di 2.000 porzioni di trippa in scodella, ma anche di altre specialità locali in tavola. 
 
L’evento è in programma per le serate di giovedì 16 e venerdì 17 gennaio (ore 19-23), anche con prenotazioni, per proseguire sabato 18 (ore 11-23) e domenica 19 gennaio (ore 11-21), senza prenotazioni; il ricavato sarà devoluto in beneficienza a favore di progetto per il territorio.
 
Sabato 18 e domenica 19 gennaio sarà anche visitabile la terza rassegna "Presepi nel Museo Arti e Mestieri di una Volta, con una cinquantina di natività allestite nelle varie sezioni del museo di piazza D'Armi" (ingresso a offerta libera, dall'Ufficio turistico di piazza D'Armi, ore 10-12 e 14.30-18) e partecipare alle visite guidate alla scoperta di Pizzighettone Città Murata di Lombardia (ore 10-12 e 14.30-17, partenze dall'Ufficio turistico di piazza D'Armi 1; contributo adulti euro 3,50) dalle 10 alle 20 con orario continuato e ingresso gratuito.
 
Non bisogna scordare il valore storico-artistico e militare di questo borgo a cavallo tra le terre della bassa: le sua mura, che circondano la città quasi interamente, sono tra le meglio conservate della nostra regione; del castello rimane la Torre del Guado, merlata in mattoni: testimonianza del dominio dei Visconti, che nel 1333 ampliarono un precedente sistema difensivo edificato nel 1133 e 1154 dai cremonesi e dal Barbarossa. Nel 1525 Francesco I di Francia, dopo aver perso la battaglia del parco di Pavia contro Carlo V d’Asburgo, fu rinchiuso nel castello per oltre 2 mesi, prima di essere condotto in Spagna.
 
Proprio durante il periodo spagnolo (1646-7) le mura furono ulteriormente potenziate in funzione della posizione strategica di Pizzighettone, sulla sponda sinistra dell’Adda. Il secolo seguente vide gli austriaci erigere nuove opere d’ingegneria bellica: mura di rinforzo, trincee e strade coperte, tutto per fermare l’avanzata francese. Nulla di fatto: agli inizi dell’Ottocento le truppe di Napoleone assediarono il borgo con successo: con la costruzione di nuove mura difensive il fortilizio Visconteo fu smantellato: dopo questa conquista la Lombardia entrò a far parte della Repubblica Cisalpina.
 
I visitatori potranno esplorare i bastioni, i corpi casamattati d’età austriaca, e salire sui camminamenti per meglio apprezzare il rivellino di porta Cremona e la torre del Guado sul fiume Adda. Forte della sua gastronomia unita agli scorci e alla cerchia muraria, non a caso Pizzighettone è stata iscritta dal Touring Club tra i borghi più belli d’Italia.
 
Marco Corrias
 
 
Leggi anche:
 
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.