• Home
  • CRONACA
  • Stazione centrale: Lo ferisce con una mannaia e gli danno 50 punti di sutura al volto!

Stazione centrale: Lo ferisce con una mannaia e gli danno 50 punti di sutura al volto!

mannaia-milanoE' successo a Milano, all'interno della stazione centrale. Un luogo frequentato da tantissime persone, che tracciano il loro via-vai, registrato dalle telecamere allestite in loco.

Grazie a queste è stato possibile osservare la tremenda scena che ha scioccato gli agenti della Polfer (Polizia ferroviaria). Due uomini, uno algerino e l'altro tunisino, entrambi in stato di ebrezza, hanno avuto una lite che ha scatenato il gesto folle di uno dei due che ha ferito l'altro con una mannaia, un'arma con 30 centimetri di lama tagliente.

In preda alla rabbia un algerino di 31 anni ha colpito con una mannaia un tunisino di 39 anni e poi si è dato alla fuga, ma è stato subito arrestato in via Sammartini, dove lo hanno raggiunto gli agenti della sicurezza  grazie al video che ha immortalato il tragico evento.

La vittima è stata portata all'ospedale Niguarda del capoluogo lombardo, dove gli hanno dato 50 punti sulla ferita riportata al volto, ma non ha avuto gravissime conseguenze, nonostante l'accaduto sia stato quasi mortale. Attualmente, non si conosce il motivo principale che ha scatenato la lite tra i due, ma sono stati fortunati da un certo punto di vista, perchè lo scontro, nato da una rabbia accecante e pericolosa, avrebbe potuto sfociare in una tragedia.

I due uomini sono senzatetto e frequentano la stazione da tantissimo tempo per la mancanza di un dimora fissa e si suppone che ciò abbia potuto farli alterare. Il disagio dei senzatetto, a volte, se non affrontato con un minimo di serenità, provoca gravi tensioni e squilibri, che possono portare all'annientamento della buona capacità razionale. Si verificano così, tragici eventi, apparentemente solo litigiosi, ma in realtà nascondono gravi disagi psicologici, dovuti all'instabilità emotiva, generata dalla precarietà fatiscente, in cui vivono molti immigrati, nel nostro paese. Un problema scottante, questo, che ha suscitato la sensibilità degli italiani e ha scatenato molte polemiche, che spesso sono finite in fumo, senza trovare un'adeguata soluzione valida.

Sappiamo di certo, che moltissimi extracomunitari, hanno considerato l'Italia, come un paese paradisiaco, perchè abbindolati dall'illusione di trovare facilmente lavoro e una vita soddisfacente, non considerando invece la nota più dolente, rappresentata dalla difficoltà dell'integrazione sociale. Alla fine, questi sfortunati, scoprono solo una società diversa da come immaginavano, una società che vive il grave problema della disoccupazione e una permanente crisi economica. Una società, caratterizzata da costumi e abitudini differenti, lontani dalle loro originarie vite. Da qui, il loro tormentato scombussolamento interiore, che spesso "approda" nella tragedia, perdendo la vita prematuramente.         

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.